Third - Sister Lovers

Artisti: Big Star
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Ryko
Data di pubblicazione: 1 gennaio 1991
  • EAN: 0014431022029
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 19,90

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
Disco 1
  • 1 Kizza Me
  • 2 Thank You Friends
  • 3 Big Black Car
  • 4 Jesus Christ
  • 5 Femme Fatale
  • 6 O, Dana
  • 7 Holocaust
  • 8 Kangaroo
  • 9 Stroke It Noel
  • 10 For You
  • 11 You Can't Have Me
  • 12 Nightime
  • 13 Blue Moon
  • 14 Take Care
  • 15 Nature Boy
  • 16 Till The End Of The Day
  • 17 Dream Lover
  • 18 Downs
  • 19 Whole Lotta Shakin' Goin' On

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alex Lugli

    26/09/2009 17:14:02

    I Big Star sono un gruppo statunitense indicato come progenitore del Power Pop. La formazione nasce a Memphis, nel 1971, da un'idea di Alex Chilton, già voce nei Box Tops, e Chris Bell. Esordiscono nel 1972 con "#1 Record", disco pubblicato dall'etichetta soul Stax. La loro musica univa le armonie vocali dei Beatles e dei Beach Boys con le melodie e gli arpeggi di chitarra dei Byrds, il tutto filtrato attraverso un'energia rock che, solo a posteriori, i critici e gli storici definiranno come Power Pop. L'ingombrante personalità creativa dei due leader porta Bell a lasciare la band nel 1973, subito prima di registrare il secondo disco, "Radio City" (1974) che, fondandosi sulla scrittura del solo Chilton, denota molte più influenze soul e r'n'b. Lo scarso successo di pubblico crea un'inevitabile crisi che porta la band - ovvero, Chilton, il bassista Andy Hummell e il batterista Jody Stephens - allo scioglimento. Era il 1975 ed era appena stato registrato un disco che vedrà la luce solo tre anni più tardi. Il disco sarà il bellissimo "Third/Sister Lovers" e chiude la prima fase della carriera dei Big Star. Dalla fine degli anni '70 in poi, i Big Star diventano quello che si definisce un gruppo di culto. Moltissime formazioni citano Chilton e Bell tra le influenze della loro musica (ricordiamo i R.E.M., i Replacements, i Posies, i Teenage Fanclub, i Jesus and Mary Chain dei primi due dischi) e l'attenzione degli appassionati verso quei tre dischi dimenticati diventa spinta per un vero e proprio passaparola che fa conoscere - in un circuito pur sempre circoscritto - le canzoni del gruppo. "Third/Sister Lovers" è un album stupendo, vero e proprio classico degli anni '70, grazie alla sua ricchezza di contenuti musicali/strumentali ed a canzoni tutte stupende.

  • User Icon

    Nicolo'

    05/07/2007 13:05:58

    Uno dei grandi capolavori del rock, un'opera sofferta e cupa, ma al tempo stesso estremamente affascinante. Da qui parte il filone revivalistico che porterà ai REM e a tutto l'indie rock contemporaneo.

Scrivi una recensione