L' ultima lezione. La solitudine di Federico Caffè scomparso e mai più ritrovato

Ermanno Rea

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2008
Pagine: 290 p., Brossura
  • EAN: 9788806193300
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,73

€ 13,80

Risparmi € 2,07 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    14/09/2016 09:43:48

    Mi piace omaggiarlo così Domenico Rea, scomparso ieri, da quest'altra vita bellissima, da questo libricino dove trovo due orecchie in alto nelle pagine, traccia di anni lontani che tornano a sfiorare lo sguardo con identica suggestione. Dolorante segnetto nel gioco della memoria, un quando che si riaffaccia commosso in periodi carichi di poesia. Dunque appena un timido omaggio in tre voci,nelle quali la mia sarà e varrà naturalmente meno di quella di un rozzo estensore che ricorda.Il caso Caffè, il mistero di quest'uomo straordinario, solo e incompreso, nel racconto di una biografia splendida, un tratteggio umano, declinante, geniale, reso con delicatissima forza di dettagli e grande fedeltà nel rinvenire le fonti.Vecchio tascabile Einaudi pag 59:"Nei suoi giudizi dunque non c'è mai violenza, soprattutto verbale.A volte affiora la sua stessa inclinazione a una certa ambiguità intellettuale, verso quell'inestricabile intreccio di contrari(o soltanto di diversi) che è la storia, fatta,come dice lui stesso, da anti padri che sono a loro volta figli e da tanti figli che sono a loro volta padri)".La parabola di quest'uomo nel quale scontrosità e mitezza erano forse lo stesso abito,integro nella sue ragioni,mai asservito,mai prono al trivio del potere.Magnifica la pagina nella quale Caffè è ormai lasciato solo nella stanza della facoltà di Economia:"In quella facoltà Caffè contava sempre di meno,vittima di quella brutale logica, imperante nelle università non meno che altrove,in base alla quale il valore di un uomo è soltanto una variabile del suo ruolo e della sua forza di contrattazione".Una fine triste, ma nel segno di un uomo più che raro,e un mistero che da lì in poi inizierà a renderlo ancora più unico. E quando mi chiedo cosa avrebbe pensato Caffè di quest'economia lercia e lacerata che domina questo tempo,forse riesco a capire il perché dei suoi presagi, della sua sparizione, del corteggiare l'ombra di una morte su cui nessuna luce può arrivare. Saluti Maestro Rea

  • User Icon

    jubanne

    14/10/2013 11:13:30

    Libro veramente interessante. Di là dell'interesse per il personaggio che Federico Caffè è stato, il libro colloca bene il suo pensiero nel contesto socio-economico e storico di riferimento. Molto ben scritto.

  • User Icon

    michela

    25/05/2013 19:24:00

    ...libro molto interessante...veramente ben scritto. Assolutamente consigliata la lettura!

  • User Icon

    pasquale sciorilli

    03/01/2012 14:48:06

    Federico Caffe' un Maestro dimenticato gia' da quando era vivo. Ti ricorderemo per sempre. I Tuoi allievi

  • User Icon

    M.T.

    04/07/2011 15:11:50

    Non solo il racconto di una scomparsa, ma la storia di un uomo con tutte le sue passioni e debolezze. Veramente interessante ed esauriente.

  • User Icon

    Gianpiero

    06/07/2010 10:00:38

    Non si legge tutto d'un fiato ma il risultato è eccellente. Un plauso all'autore che non si sbilancia sulle conclusioni e si limita a raccontare per filo e per segno ciò che realmente è accaduto. Gran bel libro!

  • User Icon

    Michele Sardo

    09/10/2008 15:36:09

    Consiglio fortemente la lettura di questo libro per scoprire/riscoprire le lotte e le battaglie di un economista intrasigente sia verso se stesso che verso il suo "laboratorio". Federico Caffé ha lsciato ai suoi allievi e a noi una lezione di umanità che sarà sempre valida: " al posto degli uomini abbiamo sostituito i numeri"; ed è per questo che ringrazio l'autore Ermanno Rea capace di raccontare la storia di un uomo e di un' epoca.

  • User Icon

    saverio ciccimarra

    10/05/2005 13:22:37

    E' un libro stupendo, da leggere insieme a "La scomparsa di E. Majorana" di Sciascia. Sia la scomparsa di Caffè che quella di Majorana restano due grandi e affascinanti misteri della nostra storia contemporanea che nessuno mai riuscirà a svelare perchè perfetti. Caffè non si separava mai dalle sue chiavi di casa, dal suo portafogli e dall'orologio, ebbene la sera della scomparsa, posati questi tre oggetti su un mobile di casa uscì e da allora nè la sua famiglia, nè gli amici dell'Università ne hanno avuto più notizia, inutili tutti i sopralluoghi e le ricerche...organizzare la sua scomparsa è stato l'ultimo gesto di un grande genio dei nostri tempi!

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione