Concerto per violino / Concerto per violino n.2 - CD Audio di Pyotr Ilyich Tchaikovsky,Bela Bartok,David Zinman,Orchestra Tonhalle Zurigo,Valeriy Sokolov

Concerto per violino / Concerto per violino n.2

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: David Zinman
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Virgin Classics
  • EAN: 5099964201702
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 5,07

Venduto e spedito da Atlas Media

Solo 1 prodotto disponibile

+ 9,40 € Spese di spedizione

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 5,07 €)

Il giovane violinista ucraino (28 anni) Valeriy Sokolov, ha pubblicato questa incisione per Virgin Classics nel 2011, dedicando l’album a due grandi autori: Tchaikovsky, con il Concerto per violino in Re maggiore, e Bartok, con il Concerto per violino No.2.
Già protagonista di un documentario di Bruno Monsaingeon, pubblicato in DVD nel 2006, e di un CD dedicato alla Sonata per violino n. 3 di George Enescu, Valeriy Sokolov è considerato dalla stampa internazionale come un autentico prodigio del virtuosismo violinistico.
Questo album testimonia di una straordinaria performance registrata nell’autunno del 2010 con l'Orchestra della Tonhalle diretta da David Zinman. Un programma di concerti che fanno parte dei grandi capolavori del XIX e XX secolo.
Valeriy Sokolov ha già debuttato con alcune fra le più importanti orchestre sinfoniche del mondo: la Philharmonia Orchestra, la London Philharmonic Orchestra, la Royal Stockholm Philharmonic Orchestra e la China National Symphony Orchestra.
Disco 1
1
Concerto for Violin in D Major Op.35: I. Allegro moderato
2
Concerto for Violin in D Major Op.35: II. Canzonetta (Andante)
3
Concerto for Violin in D Major Op.35: III. Finale (Allegro vivacissimo)
4
Concerto for Violin No.2: Allegro non troppo
5
Concerto for Violin No.2: Andante tranquillo
6
Concerto for Violin No.2: Allegro molto
  • Bela Bartok Cover

    Compositore e pianista ungherese.L'attività di pianista e di etnomusicologo. La sua prima educazione avvenne in un ambiente familiare dominato dall'amore per la musica. Fu la madre a insegnargli i rudimenti del pianoforte; poi, nel 1893, B. intraprese a Bratislava, con L. Erkel, gli studi di composizione, che completò (1899-1903) all'Accademia musicale di Budapest. Negli anni successivi, mentre iniziava la sua intensa attività di pianista, cominciò a coltivare un appassionato interesse per il canto popolare ungherese e balcanico, dedicandosi con Kodály alla raccolta e allo studio dei suoi documenti. Insegnante di pianoforte, dal 1907, all'Accademia di Budapest, proseguì con grande successo la carriera concertistica in patria e all'estero, esibendosi spesso anche insieme alla moglie, pure pianista,... Approfondisci
Note legali