Mezzogiorno di fuoco. Special Edition

High Noon

Titolo originale: High Noon
Paese: Stati Uniti
Anno: 1952
Supporto: DVD
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 7,99

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
Descrizione
Nel giorno del suo matrimonio, lo sceriffo di un paese del Far West viene avvisato dell'arrivo di un pericoloso criminale in cerca di vendetta. Abbandonato dai suoi concittadini, affronta coraggiosamente il fuorilegge da solo. Il film ha avuto un seguito nel 1980.
Descrizione
Nel giorno del suo matrimonio, lo sceriffo di un paese del Far West viene avvisato dell'arrivo di un pericoloso criminale in cerca di vendetta. Abbandonato dai suoi concittadini, affronta coraggiosamente il fuorilegge da solo. Il film ha avuto un seguito nel 1980.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ste '88

    01/11/2007 14:57:54

    Ora comprendo perchè tale film viene definito il piu' bel western di sempre! Un film realista, diverso dai soliti western abituati a vedere in quegli anni; il protagonista non è il solito cowboy che sconfigge tribù di crudeli indiani, ma un semplice sceriffo di un tranquillo paese che nella mattina del suo matrimonio con la bellissima Grace Kelly, apprende la notizia che un criminale fatto da lui arrestare anni prima sta tornando in città per vendicarsi; ed è qui che il film prende una piega diversa dai soliti western; il protagonista (pur essendo sceriffo) è solo, nessuno lo aiuta nel momento del bisogno quando lui, per anni aveva governato quel paese con volontà e giustizia. Ha paura (emozione rara in un western di quei tempi), soffre perchè sa che forse dopo poche ore dal matrimonio sua moglie sarà vedova, ecc...... Insomma tutti quei comportamenti che hanno fatto di "mezzogiorno di fuoco" il western per eccellenza. Bravissimi anche Cooper e Grace Kelly (che era il suo primo film da co-protagonista). Detto questo se volete vedervi un vero western, diverso dai soliti, compratevi questo capolavoro di Zimmerman

  • User Icon

    Michele Bettini

    01/05/2007 21:31:53

    Il miglior western senza indiani di sempre, insieme a Johnny Guitar. Una giusta critica di una società pavida e ipocrita, e un inno al coraggio contro il male. Lo sceriffo in questione non ha niente a che vedere con i successivi fasulli personaggi di Sergio Leone, sicuri e faciloni. Sa che può avere la peggio nel giorno del proprio matrimonio e non se la sente di voler somigliare a John Wayne. Si accorge e si ricorda che nel momento del bisogno si resta soli e che occorre contare solo su se stessi. Ammette di provare paura, ma si rende conto che non può scegliere e che deve affrontare la situazione. La moglie non scappa e riesce a fare, in modo credibile, la sua parte. Il vero nemico è la società per la quale si lavora, che sapendo guardare solo al presente, misconosce il valore degli uomini migliori, fino a lasciarli soli di fronte ad un pericolo mortale. Capolavoro assoluto, che non stanca mai, indimenticabile in ogni dettaglio, compreso l’analisi intelligente di ogni singolo personaggio. Lo sceriffo Kane non è il solito duro, ma è un uomo semplice, con le proprie paure. Nel film c’erano solo tre attori celebri: Gary Cooper, Thomas Mitchell, Lon Chaney J (nella parte dell’ l’ex sceriffo). Tutti gli altri sarebbero divenuti celebri in seguito. Straordinaria la canzone di Dimitri Tiomkin.

  • User Icon

    Stefano Detoni

    06/04/2007 09:39:25

    Capolavoro assoluto, che non stanca mai. Io l'ho riguardato per tre volte in pochi mesi. Oltre ad una realizzazione tecnica perfetta, una profonda riflessione sulla reponsabilità individuale, sulla codardia, sul dovere di agire sempre secondo coscienza, sul bene e sul male, sul dovere di rifiutare i compromessi morali, sull'amore coniugale. La vittoria di Cooper è la giusta ricompensa per il suo senso del dovere, della giustizia, del sacrificio di sè, per il suo seguire la sua retta coscienza. Tutto in questo film è indimenticabile: le dinamiche e il passato dei personaggi, tutti interessanti e approfonditi, la tensione che non molla e che cresce inesorabile, e moltissimi altri spunti. Memorabile quando, presa in ostaggio sua moglie si arrende, e mette la sua vita davanti a tutto il resto. Il finale è proprio splendido. Pare che John Wayne si sia sdegnato per una scena (insesistente) dove Cooper calpesterebbe il distintivo. Evidentemente era così prevenuto, che ha guardato il film molto distrattamente. Peccato, perchè era anche lui un grandissimo attore. Tracce di comunismo? Neanche a cercarlo col lanternino, ma una giusta critica di una società pavida e ipocrita, e un inno al coraggio contro il male (questo discorso sarebbe dovuto piacere anche a Wayne). Chi vide in questo film antiamericanismo filosovietico prese una colossale cantonata. Il film è così ricco di dettagli, soprattutto nella descrizione della situazione e nelle motivazioni del protagonista, che va visto più volte per poter coglierli tutti. Il che non è né un peso né una noia. Anzi, piace ogni volta di più.

  • User Icon

    Diego

    05/01/2007 14:25:19

    Bellissimo western, di certo tra i migliori 10 western della storia. Anche se non è un grande attore, Cooper dà il meglio di sè e interpeta bene il personaggio di Kane, che non è il solito duro ma è un uomo semplice, con le proprie paure. Brava anche la Kelly. Ottima la regia. Piccola curiosità: a suo tempo Howard Hawks criticò questo film e fece in contrapposizione Un Dollaro d'Onore, un altro grandissimo western, con una trama simile ma molto diverso per altri aspetti: lì i cittadini aiutano lo sceriffo al contrario di questo film. Da notare in Mezzogiorno di Fuoco che c'è una particina anche per Lee Van Cleef (nel ruolo del complice di Frank Miller), attore che diventerà celebre coi film di Sergio Leone. Insomma, un film da non perdere

  • User Icon

    Massimo

    12/09/2006 17:23:33

    Grande! L'inesorabile scorrere del tempo nell'attesa del sempre più imminente mezzogiorno "di fuoco"... cattura lo spettatore. Inoltre è il film che ha lanciato Grace Kelly! Bellissima fotografia in bianco e nero.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

1952 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attore - Cooper Gary

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 85 min
  • Lingua audio: Francese (Dolby Digital 1.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 1.0 - mono);Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano
  • Formato Schermo: Full screen
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici: commento audio di Maria Cooper-Janis, Jonathan Foreman, Tim Zimmerman, John Ritter e David Crosby; dietro le quinte (making of): dietro le quinte presentato da Leonard Maltin; documentario