Per quattro regni (almeno) - Adriana Libretti,Giuseppe Di Benedetto - ebook

Per quattro regni (almeno)

Adriana Libretti

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 230,52 KB
Pagine della versione a stampa: 118 p.
  • EAN: 9788833281964

€ 3,49

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Le poesie di questa raccolta sono state scritte, a eccezione di "Giglio groviglio", "Volano le lenzuola" e "Giorni" (precedentemente composte) tra il 2013 e il 2018. Periodo denso di accadimenti personali ma non solo, collocabili soprattutto all'interno dei quattro regni qui citati: regno dei corpi, della musica, della natura, del tempo. I primi tre regni sono legati ai sensi, al sentimento; quello del tempo alla ragione, giacché il tempo misura e pone un limite all'esistenza. Il linguaggio di questi quattro regni dev'essere apparso all'autrice limpido, mentre si apprestava a tradurlo in parole, quasi avesse avuto in dono una sorta di "luccicanza", per dirla alla Kubrick. Istantanee, fermo immagine che a sorpresa riescono a rivelare dettagli solitamente inosservati. Gli acquerelli, così come le parole, rappresentano un'ulteriore, preziosa risorsa, un medicamento a cui può attingere chiunque si accosti alla pittura e alla poesia.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 3
5
3
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Renato

    22/02/2019 14:22:38

    “Per quattro regni (almeno)” raccoglie poesia raggruppate su quattro temi: i corpi, la musica, la natura, il tempo. Argomenti importanti, vitali, profondi. Le poesie con una consapevolezza che consente al linguaggio di essere lieve, a volte anche ironico, mai pedante o criptico. Per me, che non sono un esperto di poesia, incontrare questi versi che si fanno comprendere e vanno diritti al cuore è stata una scoperta meravigliosa. Adriana Libretti padroneggia il ritmo e il linguaggio con maestria. Utilizza termini provenienti da vocabolari attuali o arcaici, aulici o tecnici e scrive in rima o in verso libero, in base all'effetto che desidera ottenere. Una raccolta godibilissima, sia per chi si accosta alla poesia che per chi ne è appassionato.

  • User Icon

    Renato

    22/02/2019 14:21:59

    “Per quattro regni (almeno)” raccoglie poesia raggruppate su quattro temi: i corpi, la musica, la natura, il tempo. Argomenti importanti, vitali, profondi. Le poesie con una consapevolezza che consente al linguaggio di essere lieve, a volte anche ironico, mai pedante o criptico. Per me, che non sono un esperto di poesia, incontrare questi versi che si fanno comprendere e vanno diritti al cuore è stata una scoperta meravigliosa. Adriana Libretti padroneggia il ritmo e il linguaggio con maestria. Utilizza termini provenienti da vocabolari attuali o arcaici, aulici o tecnici e scrive in rima o in verso libero, in base all’effetto che desidera ottenere. Una raccolta godibilissima, sia per chi si accosta alla poesia che per chi ne è appassionato.

  • User Icon

    Giovanni

    23/01/2019 13:36:03

    Solitamente le parole delle poesie e anche quelle delle canzoni non le capisco, non le ricordo. Però sfogliando questa raccolta, qua e là, son rimasto ammirato. E anche colpito dall'invidia. Mentre la nostra umana memoria svapora, che presto non ricorderemo il nostro nome, le parole della poetessa incidono sogni segreti come sulla roccia che l'acqua e il vento un giorno piano cancelleranno; dopo di noi, lentamente.

Note legali