€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gianluigi Zannol

    24/05/2011 19:51:56

    Strepitoso ! Come moltissime altre pellicole che si prefiggono lo scopo di narrare una storia realmente accaduta anche questa non segue passo passo con assoluta fedeltà le vicende storiche ma non trattandosi di un documentario bensì di un film di fatto non fa nulla di sbagliato. Detto questo Tombstone è un autentico capolavoro, solido come la pietra (...tombale... ?) e senza il minimo rallentamemto, mai. Kurt Russell fornisce degnissima prova di se nei panni di Wyatt Earp e in linea generale tutti, TUTTI gli interpreti sfoggiano un performance senza fornire appigli per alcuna critica negativa MA il vero piatto forte del film è l' interpretazione di Johnny Ringo da parte di un Michael Biehn mai così ispirato e soprattutto la performance di Val Kilmer che, impersonando "Doc" Holliday, mai come in questo caso maritava nemmeno l' Oscar, ma il Nobel... I due giganteggiano sullo schermo dando vita alla rivalità che ha caratterizzato il loro rapporto, gli attori traggono forza l'uno dall' altro e i loro scontri, a cominciare da quello al saloon con l'indimenticabile duello fatto di citazioni latine fino ad arrivare a quello definitivo a colpi di pistola sono a dir poco leggendari, da brividi sulla pelle. Di fronte a tanta bellezza che importa se qualche particolare è stato omesso o "romanzato", quelli sono argomenti per i bibliotecari, per gli storici, noi appasionati di film, (soprattutto di quelli davvero ben fatti come questo), vogliamo emozionarci, esaltarci, vogliamo semplicemente vedere qualcosa che alla fine di tutto ci lasci soddisfatti. E questo film lo fa all' ennesima potenza. MUST ASSOLUTO!!! Ciao a tutti.

  • User Icon

    Max

    21/09/2009 12:34:43

    Ottimo film, veramente ben fatto! Val Kilmer è sicuramente il miglior Doc Holliday di tutti quelli mai visti ad oggi. Bravo Kurt Russell, Wyatt Earp convince davvero. A volte un film diventa un "grande" film in modo quasi casuale, forse senza che ve ne siano le premesse: ma l'atmosfera , gli attori, i personaggi, la regia, la sceneggiatura si fondono durante le riprese e alla fine, sorprendentemente, direi quasi casualmente (poiché non se ne capiscono le ragioni), ne esce un "cult", come in questo caso!

  • User Icon

    Fra X

    14/09/2007 16:10:18

    Tutto sommato un film che si lascia vedere. Ho scritto che mi era abbastanza piaciuto, ma forse ho un pochino esagerato. Di quello di Kasdan ho un ricordo un pò "traumatico". Addirittura 16 film hanno girato solo sulla vicenda di Tombstone? Comunque con Earp devo ancora vedere "Wichita" e "Doc".

  • User Icon

    Doc

    23/07/2006 14:34:27

    Un signor film, questo. Pur raccontando una storia che il cinema ci ha già offerto in tutte le salse, essa è senza ombra di dubbio sicuramente la più fedele alla realtà rispetto alle pellicole precedenti. Il cast di "Tombstone", unitamente ad una regia semplice e lineare, alla meticolosità delle scenografie, alla scorrevole sceneggiatura, permette a questo film di balzare fra i migliori del genere. Kurt Russell è strepitoso nella parte di Wyatt Earp, e tra l'altro è anche somigliantissimo a quello "originale", ha voglia di sistemarsi in tranquillità ma non può rimanere con le mani in mano quando i Clanton sventagliano ai quattro venti minacce su di lui, i suoi fratelli e Doc Holliday. Un Doc Holliday che Val Kilmer porta sul grande schermo in modo a dir poco EGREGIO e insieme a quello di Dennis Quaid del film di Costner è sicuramente il miglior Doc Holliday della storia del Cinema. Anche se non proprio somigliantissimo a quello reale, tuttavia dà una prova di se davvero spettacolare, una bravura mai vista e una naturalezza disarmanti. Per quanto riguarda i fratelli, Virgil è il meno somigliante, Morgan di più, ma in generale posso dire che tutto il cast produttore del film si è ottimamente attenuto alle vere situazioni della storia. La parte dei cattivi è caratterizzata in modo lodevole, soprattutto nella figura di Johnny Ringo -- bellissime le due scene contro Doc Holliday! In esso la sceneggiatura ha relegato un ruolo più psicologico e gli ha anche affidato un ruolo un po' "di mistero" facendogli citare l'Apocalisse e gli autori latini. Curly Bill Brocius, Ike Clanton e il resto del cast hanno tutti un ruolo che si adegua perfettamente alla storia raccontata dal regista, senza inutili indulgenze (come invece succede nel film di Costner). Bellissima anche la prova di Dana Delaney nel ruolo della futura moglie di Wyatt. In definitiva, uno dei migliori western della storia, che fa della coppia Russell-Kilmer una delle più belle mai viste in un film western, una fotografia esemplare e una regia limpida. DA AVERE

  • User Icon

    Sparrow 83

    27/06/2005 11:27:15

    Il grande cast, straordinario Val Kilmer, l'ottima interpretazione storica con grande cura per la sceneggiatura e i costumi sono i punti forti di questo ennesimo film sulla vita di Wyatt Earp. La storia vienne narrata in modo abbastanza aderente alla realtà, con un tocco di buonismo forse non particolarmente necessario, il ritmo e quello giusto per un western e non ci sono particolari difetti, ma nemmono particolari pregi. Il film è lineare a volte anche troppo, la regia è assolutamente "normale" con inquadrature viste e riviste inoltre non c'è nessuna traccia di epicità il film è impostato sulla ricerca di un realismo che fa perdere quel tono leggendario del vecchio west. Insomma un po' poco per i mezzi di cui si disponeva.

  • User Icon

    Beppe il Brema

    21/05/2005 19:32:54

    Penultimo dei 16 film girati sull'argomento della sfida all'ok corral; indimenticabile fu quello di John Ford interpretato da Henry fonda nel 1946; forse questo del 1993 è uno dei migliori per la buona aderenza con le cronache e i giudizi del tempo, pure non mettendo in evidenza la vera causa di fondo dello scontro: la politica, allora talvolta le diatribe fra democratici e repubblicani venivano risolte così.

  • User Icon

    Giovanni

    20/04/2005 18:38:24

    La vera storia dello sceriffo Wyatt Earp (Kurt Russell), dei suoi fratelli Virgil e Morgan (Sam Elliott e Bill Paxton) e del suo amico Doc Holliday (Val Kilmer), un pistolero ex dentista rovinato dall’alcol e dalla tubercolosi. Il 26 ottobre 1881 sconfissero la banda dei fratelli Clanton nella più famosa sfida della storia del west. Sottovalutato e tacciato di banalità dalla critica, è in realtà un piccolo capolavoro da riscoprire. È vero che le scene d’azione copiano Sam Peckinpah (la camminata degli eroi verso lo scontro decisivo come nel “Mucchio Selvaggio”) e Sergio Leone (lunghi primi piani e sparatorie fulminee), che i dialoghi da “duri e dannati” sono triti e ritriti, e che il finale, di un romanticismo quasi disneyano, stona col tono crudo del resto del film. Ma, nonostante i difetti, “Tombstone” ha una forza epica e travolgente che “Il Gladiatore” manco se la sogna. Sarà pure un cinema vecchio, superficiale e fuori moda, ma quanto spettacolo nel suo manierismo (e poi, dove sta scritto che il manierismo dev’essere sempre un difetto?). Dal regista di “Rambo 2” non ci si aspettava certo un film così classico ed esemplare, barocco e curatissimo nelle luci, nei costumi, nella ricostruzione d’epoca e nei dettagli (neanche Walter Hill riesce più a fare roba simile). Val Kilmer, nel suo ruolo più istrionico, è straordinario, ma l’ingrugnito Kurt Russell non gli è da meno. Charlton Heston compare in un ruolo minore, Robert Mitchum è la voce narrante nella versione originale. Ottima la colonna sonora di Bruce Broughton (“Silverado”, “JAG avvocati in divisa”). La stessa storia è alla base di “Sfida Infernale” di John Ford con Henry Fonda e Victor Mature, “Sfida all’O.K.Corrall” di John Sturges con Burt Lancaster e Kirk Douglas, e del fiacchissimo “Wyatt Earp” di Lawrence Kasdan con Kevin Costner e Dennis Quaid.

  • User Icon

    Paolo

    24/01/2005 18:54:09

    Come spesso accade i personaggi vengono dipinti un po' più "buoni" e positivi di quanto non siano stati nella realtà, ma questo non intacca la qualità del film. E' stata una bella sorpresa.

  • User Icon

    maurizio

    21/04/2004 22:51:43

    Pensavo che questo film fosse lento: poi ho visto la versione con Kostner e mi sono ricreduto. Ottimo cast, anche se alcuni sono improbabili nella parte degli Earp e Val Kilmer e' un Doc caricaturale.

  • User Icon

    Russell

    24/04/2003 14:10:59

    Più che un western un action movie con un cast davvero stellare (davvero notevoli le interpretazioni di Val Kilmer e Michael Biehn).Ustito un pò in sordina merita la riscopeta in dvd (francamente ad un prezzo così è da comprare subito!!!!!).

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2002
  • Distribuzione: CG Entertainment
  • Durata: 127 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Italiano (DTS 5.1);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2