Editore: Bompiani
Collana: Classici
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 14 maggio 2008
Pagine: XXIII-1707 p., Rilegato
  • EAN: 9788845260131
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Quando negli anni '50 Fernanda Pivano si reca per la prima volta negli Stati Uniti è una giovane studiosa innamorata dell'America di quegli anni e desiderosa di incontrare dal vivo, sul campo, i maestri di una narrativa che in Italia si era appena cominciato a conoscere, grazie a Cesare Pavese ed Elio Vittorini. Immediatamente scopre un mondo di sogni, ideali, valori, che non si stancherà più di celebrare: dal pacifismo di Norman Mailer, maestro riconosciuto della narrativa americana, amato e contemporaneamente odiato dalla beat generation degli anni sessanta, che a lui e al suo antiimperialismo si rifece, all'esempio di inesausta sete di nuovo e di autenticità del mito vivente Ernest Hemingway. Dai guru della beat generation Ginsberg, Kerouac, Corso, Ferlinghetti, uomini che in nome di un'idea di ritorno all'essenzialità dell'uomo, in contrasto con i pregiudizi del consumismo capitalistico, hanno vissuto e scritto senza distinguere fra arte e vita, a Don DeLillo e ai minimalisti. Un nuovo viaggio americano, insomma, fra le contraddizioni e le speranze segrete di quel grande, osannato e temuto paese che è, da sempre, l'America.

€ 42,50

€ 50,00

Risparmi € 7,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

43 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    si

    30/01/2012 18:21:25

    Lettura interessante, ricca di spunti, ma intitolandosi il libro "Diari" mi aspettavo appunto un diario, non un'autobiografia!!!

  • User Icon

    Motoskipho

    30/04/2009 16:23:35

    La Pivano ci racconta la sua vita, anno dopo anno, l'infanzia a Genova, i suoi studi musicali a Torino, i primi passi nel mondo della letteratura con la traduzione dell'Antologia di Spoon River, i tremendi anni della guerra, i suoi incontri e la sua amicizia con i grandi della letteratura, i suoi viaggi in ogni angolo del mondo. E attraverso queste straordinarie esperienze è gran parte della storia e della cultura del ventesimo secolo che ci scorre davanti. Un diario che si legge come un romanzo. 1700 pagine imperdibili. Grazie Nanda!

Scrivi una recensione