La terra desolata. Testo inglese a fronte

Thomas S. Eliot

Curatore: A. Serpieri
Collana: Classici moderni
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 28/06/2013
Pagine: 207 p., Brossura
  • EAN: 9788817066969

73° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Classici, poesia, teatro e critica - Poesia - Raccolte di poesia di singoli poeti

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 6,38

€ 8,50

Risparmi € 2,12 (25%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    luca bidoli

    25/12/2017 19:10:59

    Un testo poetico chiave del Novecento; vado, procedo a braccio, sulla scia dei ricordi, delle intuizioni, del poco che riamane di me, oggi. L'ho letto, divorato, sarebbe l'espressione giusta, spolpato ( io ho spolpato lui, e lui ha spolpato me), trent'anni fa, e poi l'ho riletto, con acuta percezione del tempo che si mutava nella e sulla mia pelle, viva; non era scrittura, era carne. Ricordo, a memoria interi passaggi e quell'inicipit, assoluto, di rara bellezza ed intensità, che cito, a memoria: " Aprile è il più crudele dei mesi, perché genera lillà da terra morta e desta sopite radici con pioggia di primavera..." Traduzione di Mario Praz ( Einaudi) o di altri? Non ricordo, allora, da ragazzo, non leggevo in lingua inglese e i ricordi si frangono e convertono in molti altri traduttori, compresa quest'edizione Rizzoli, che possiedo, da qualche parte ed in me. Splendida lettura, poesia che vibra e segna l'età dell'angoscia, dopo la prima guerra mondiale, sulla dissoluzione di un mondo, sulla precarietà di ogni senso etico, morale, sul disfacimento della cifra di una civiltà che è stata la nostra, appena un minuto fa, E non ce ne siamo neppure accorti. La terra desolata, la terra inaridita, vilipesa, dimenticata, assassinata. Servono altre parole? Leggetelo. Il miglior fabbro.

Scrivi una recensione