-15%
Essere senza tempo. Accelerazione della storia e della vita - Diego Fusaro - copertina

Essere senza tempo. Accelerazione della storia e della vita

Diego Fusaro

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Bompiani
Collana: Tascabili. Saggi
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
In commercio dal: 6 ottobre 2010
Pagine: 411 p., Brossura
  • EAN: 9788845266041
Salvato in 31 liste dei desideri

€ 11,05

€ 13,00
(-15%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Essere senza tempo. Accelerazione della storia e della vita

Diego Fusaro

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Essere senza tempo. Accelerazione della storia e della vita

Diego Fusaro

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Essere senza tempo. Accelerazione della storia e della vita

Diego Fusaro

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Viviamo nell'epoca della fretta, un "tempo senza tempo" in cui tutto corre scompostamente, impedendoci non soltanto di vivere pienamente gli istanti presenti, ma anche di riflettere serenamente su quanto accade intorno a noi. L'endiadi di essere e tempo a cui Martin Heidegger aveva consacrato il suo capolavoro del '27 sembra oggi riconfigurarsi nell'inquietante forma di un perenne essere senza tempo. Figlio legittimo dell'accelerazione della storia inaugurala dalla Rivoluzione industriale e da quella francese, il fenomeno della fretta fu promosso dalla passione illuministica per il futuro come luogo di realizzazione di progetti di emancipazione e di perfezionamento, la nostra epoca "postmoderna", che pure ha smesso di credere nell'avvenire, non ha per questo cessato di affrettarsi, dando vita a una versione del tutto autoreferenziale della fretta: una versione nichilistica, perché svuotata dai progetti di emancipazione universale e dalle promesse di colonizzazione del futuro. Nella cornice dell'eternizzazione dell'oggi resa possibile dalla glaciale desertificazione dell'avvenire determinata dal capitalismo globale, il motto dell'uomo contemporaneo - mi affretto, dunque sono - sembra accompagnarsi a una assoluta mancanza di consapevolezza dei fini e delle destinazioni verso cui accelerare il processo di trascendimento del presente. (Prefazione di Andrea Tagliapietra)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

2,6
di 5
Totale 5
5
2
4
0
3
0
2
0
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Francesco

    08/09/2016 00:01:18

    Un libro pretenzioso e banale. Non solo rivanga un tema per niente nuovo e già battuto da circa un secolo a questa parte, ma non lo fa neanche in maniera originale (come invece fa Hartmut Rosa). Il tutto condito con i soliti luoghi comuni ''filosofici'' della reificazione, dell'alienazione, ecc.

  • User Icon

    AndreA

    13/09/2012 12:37:50

    Questo libro puo' piacere solo a chi non ha mai letto nulla di filosoficamente serio e pensa di essersi "elevato" per aver preso coscienza di problematiche che un medio studente liceale alle prese con la materia dimostrerebbe di sapere piu' approfonditamente. L'autore e', tra l'altro, vicino al Vattimo-pensiero, ovvero la grande pataccata contemporanea che si situa come "una nota a margine del pensiero di Nietzsche" (ma forse esagero, accostando il genio con la mediocrita' fatta pensiero). L'unico pensatore italiano contemporaneo si chiama Severino, gli altri finiranno nel dimenticatoio continuando a "dilettarsi" con la filosofia di cui sanno poco e male.

  • User Icon

    Federico

    13/11/2011 22:13:10

    Un bellissimo libro che discute con grande lucidità e rigore le radici storiche e filosofiche dell'accelerazione quasi esponenziale delle vicende socio-politiche e tecnico-scientifiche di questi due ultimi secoli; una accelerazione che ogni uomo ha avvertito e avverte sulla propria pelle come angosciosa fretta esistenziale. Nata con la Rivoluzione francese e la Rivoluzione industriale, oggi l'accelerazione, o fretta, nelle sue tre componenti (sociopolitica, scientifica ed esistenziale), non si protende più, come in passato, verso un futuro ritenuto migliore, ma si rivolge nichilisticamente in sé stessa, svuotata di ogni progettualità per il futuro. Vittime del Mercato globale, che si pasce voracemente del nostro quotidiano tributo consumistico, viviamo oggi in un eterno presente, posseduti da una angosciosa fretta che si avvolge su sé stessa senza speranza in un futuro diverso, perché forse ritenuto peggiore del presente. Una lettura appassionante che arricchisce.

  • User Icon

    Giulia Gorgioli

    06/12/2010 11:49:40

    bellissimo libro, che affronta in maniera efficace e convincente, da un punto di vista filosofico, il problema della fretta e dell'esser senza tempo. lo consiglio a tutti!

  • User Icon

    Nicht

    28/11/2010 21:09:43

    Un libro che critica la condizione esistenziale dell'uomo post-moderno, la fretta. Un tema ormai ovvio, trattato in tutte le salse. Già nel lontano 1900 era uscito un saggio che prendeva in considerazione la fretta, ovvero "La metropoli e la vita dello spirito" di Simmel. Espressioni come "nichilismo ella fretta" denotano una mancanza di creatività filosofica e di innovazione. Scandaloso il titolo del libro.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
Il futuro su cui aveva scommesso la modernit・, "scrutato da noi che veniamo dopo quel futuro", si rivela essersi tramutato, fatalmente, "in un 'futuro passato' che ci siamo lasciati alle spalle". Gli effetti del progresso tecnico, cos・ come l'accelerazione dei ritmi introdotta dalle macchine, diventano letteralmente ingestibili e l'individuo, da loro produttore, ne diventa schiavo; il futuro sembra quindi essere tramontato, e la storia pare essersi pietrificata, "come se il suo 'flusso' fosse andato incontro a un improvviso 'congelamento'". Nell'epoca attuale, che ha smesso di credere nel futuro e nell'esigenza di accelerarne l'avvento, sopravvive solamente una fretta nichilistica, svuotata di ogni intenzionalit・ "futuro-centrica" e sciolta dal riferimento a ogni valore e a ogni progettualit・ trasformativa. Fusaro ha come maestri e ispiratori Enrico Donaggio e Costanzo Preve, ma deve molto anche a Gianni Vattimo. Scrive: "Secondo la formulazione di Gianni Vattimo, il postmoderno deve essere inteso non come un 'superamento' (ワberwindung) del moderno, ossia come una effettiva soluzione dei problemi da esso lasciati incompiuti, ma piuttosto come una consapevole quanto disincantata 'rinuncia' (Verwindung), come una messa in congedo della costellazione moderna in quanto tale: dunque, come una volontaria rinuncia alle promesse inevase della modernit・, in una rassegnata accettazione del mondo cos・ com'・". Fusaro sembra confluire in quella schiera di critici postmoderni che formulano diagnosi severissime, terribili, radicali, accompagnate per・ da una contestuale, convergente e complementare affermazione di immodificabilit・ della realt・ presente. Pur con enorme rammarico, essi ci invitano ad "acquisire consapevolezza", rassegnandoci'・ renderci pi・ tristi e pi・ saggi, lasciando sorgere, negli ''''''''
  • Diego Fusaro Cover

    Attento studioso della “filosofia della storia” e delle strutture della temporalità storica, con particolare attenzione per il pensiero di Fichte, di Hegel, di Marx e per la “storia dei concetti” (Begriffsgeschichte) tedesca. Ha curato l’edizione bilingue di diverse opere di Marx. Ha inoltre dedicato quattro studi monografici all’interpretazione del pensiero marxiano e ai suoi nessi con l’idealismo fichtiano e hegeliano: Filosofia e speranza (2005), Marx e l’atomismo greco (2007), Karl Marx e la schiavitù salariata (2007), Bentornato Marx! (Bompiani, 2009). Tra i suoi altri scritti si ricordano inoltre Il futuro è nostro. Filosofia dell'azione (Bompiani, 2014) Pensare altrimenti (Einaudi, 2017), Il nuovo ordine erotico.... Approfondisci
Note legali