Categorie

Max Weber

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
Pagine:
  • EAN: 9788804596981

Questo volume raccoglie il testo della conferenza La politica come professione, tenuta da Max Weber presso l'Università di Monaco nel gennaio 1919. Richieste dagli studenti e a loro rivolte, le parole del grande filosofo suscitarono una sconvolgente impressione e insieme una profonda delusione. Non vi era in esse un preciso programma politico, l'indicazione di una linea da seguire, quanto piuttosto una riflessione illuminante da un lato sulla situazione della Germania da poco uscita, disastrosamente, dalla Prima guerra mondiale e intrappolata nella fragilissima democrazia della Repubblica di Weimar; dall'altro sul ruolo del politico, sui limiti intrinseci della politologia e sull'inevitabile contraddizione interna a una politica che trova la sua ragione d'essere nella definizione di gerarchie di valori e nell'adeguamento a essi della realtà, di contro a un ideale di scienza "asettica", "pura" che ha autorità proprio in quanto non prende in alcun modo parte al giudizio di valore. Il testo di Weber delinea così la figura "eroica" del politico di professione, uno scritto la cui "grandezza problematica " è messa in risalto e ben sottolineata dal rigoroso saggio introduttivo di Massimo Cacciari.