Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 775,45 KB
  • Pagine della versione a stampa: 522 p.
    • EAN: 9788852035821
    pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

    Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

    Disponibile anche in altri formati:

    € 7,99

    Venduto e spedito da IBS

    8 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Descrizione
    In questo nuovo thriller, Dan Brown ritorna ai temi che gli sono più congeniali per dare vita al suo romanzo più esaltante. Robert Langdon, il professore di simbologia di Harvard, è il protagonista di un'avventura che si svolge in Italia, incentrata su uno dei capolavori più complessi e abissali della letteratura di ogni tempo: l'"Inferno" di Dante. Langdon combatte contro un terribile avversario e affronta un misterioso enigma che lo proietta in uno scenario fatto di arte classica, passaggi segreti e scienze futuristiche. Addentrandosi nelle oscure pieghe del poema dantesco, Langdon si lancia alla ricerca di risposte e deve decidere di chi fidarsi... prima che il mondo cambi irrimediabilmente.

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Giancarlo Locarno

      16/01/2019 12:10:55

      Ho letto inferno di Dan Brown ancora con il ricordo della piacevole lettura del “Codice da Vinci”, ed in effetti qualcosa della struttura narrativa è rimasto inalterato, come per cavalcare ancora un cavallo già rivelatosi vincente. Anche qui c’è una organizzazione segreta che ha la sua base su una nave sempre in movimento, anche qui un dispositivo strano guiderà i protagonisti nelle loro peripezie. Una caratteristica di questo romanzo è la continua inversione tra il bene ed il male. I personaggi lungo il percorso narrativo appariranno come positivi, quindi malvagi e poi ancora positivi. Il fulcro narrativo è costituito da una corsa per impedire un evento che può cambiare il volto del mondo, ma non si saprà nulla fino ai colpi di scena finali. Si tratta di una lettura avvincente come i romanzi di Sherlock Holmes, ma non di grande letteratura.

    • User Icon

      Lisa

      26/12/2018 14:53:59

      è un libro che si legge tutto d'un fiato, anche se a volte ci sono scene un po, troppo improbabili ma che comunque contribuiscono a una storia spettacolare fatta di enigmi e una lotta contro il tempo

    • User Icon

      Rafed73

      22/11/2018 17:34:41

      La trama è molto simile ai precedenti lavori dell'autore. Sembra più una guida turistica di Firenze che un thriller. Siamo lontani anni luce da Il codice da Vinci

    • User Icon

      Mick

      27/10/2018 16:05:55

      Non avevo mai letto un romanzo di Dan Brown prima di questo, e mi cruccio di ciò. Spero di recuperare sin da subito. Inferno è meraviglioso, thriller, drammatico. Scorrevole e anche riflessivo (come la parte riguardante il cancro e le malattie in Africa). Bello davvero, ancora di più se si fa riferimento a Dante e a Firenze. Consiglio questo libro a tutti!

    • User Icon

      Stefania

      23/09/2018 18:04:04

      Da accanita lettrice di Dan Brown, non vedevo l'ora di riuscire a leggere questo nuovo romanzo, visto anche il grande successo e la grande pubblicità che ne è stata fatta (ancora di più quando ne è uscito il film). Purtroppo sono rimasta un po' delusa perché, nonostante la trama comunque avvincente e l'abile uso dei cliffhangers per creare suspence, non è sicuramente all'altezza di vecchie glorie come Il codice Da Vinci o Angeli e Demoni (che per me rimangono i migliori). Lo consiglio comunque a tutti gli amanti dei thriller e soprattutto a chi ha poco tempo per leggere, perché la divisione in tanti piccoli micro capitoli rende più facile interrompere e riprendere la lettura di volta in volta.

    • User Icon

      Q.

      23/09/2018 14:13:45

      Una fiction d'azione mal riuscita, una guida turistica scritta male, un complotto degno del peggiore (o migliore?) Mistero. Personaggi fiacchi e improbabili, scrittura noiosa pur nel suo dover essere avvincente. Da antologia degli orrori la parte dove Brown descrive minuziosamente Piazza della Signoria e le statue che la decorano, ma non per diletto narrativo, bensì per concentrarsi sul fatto che queste ultime siano nude. E che i turisti vengano "accolti" da quel preciso numero di falli. Un vero e proprio schiaffo all'arte. Altro capitolo, altra tragedia culturale. Gli italiani a quanto risulta sono assidui mangiatori di olive e le strade di Firenze e non solo, delle città di tutto il Bel Paese, sono avvolte nell'odore di tabacco. Tutto questo per tacere dei primi punti sopra elencati. Imbarazzante.

    • User Icon

      Danylla

      22/09/2018 15:12:56

      In questo romanzo di Dan Brown si parla di sovrappopolazione mondiale e di controllo della stessa. L'umanità è nuovamente in pericolo: la peste incombe e minaccia di decimare la popolazione mondiale... grazie al folle pensiero e alle teorie di uno svienziato che Robert Langdon dorvrà contrastare tra Firenze e i campielli Veneziani, sulle orme della Divina commedia di Dante. Trama.devisamente intrigante che porta fino alle cisterne sotterranee di Instambul. Da leggere!!

    • User Icon

      Inferno sulla terra

      22/09/2018 07:59:09

      Dan Brown si ispira alla divina commedia di dante, e questa volta racconta firenze, con la sua storia, e sopratutto la sua arte, il rinascimento. il professore Langdom viene chiamato per decifrare un ''racconto'' . dopo una serie di eventi, più o meno strani, Langdom si rende conto del spaventoso messaggio di uno scienziato. subentra anche la turchia, con la sua città cosmopolita, Istambul, dove si evita una catastrofe, la fine del mondo....

    • User Icon

      Luca

      21/09/2018 18:08:54

      Leggo i libri di questo autore da "Crypto". Tutte trame molto avvincenti. Le dinamiche sono un po simili in tutti i libri ma non ripetitive. Le storie cambiano, i personaggi pure. Il punto fisso è il protagonista, Robert Langdon. Di pochi protagonisti mi sono affezionato in vita mia. Ecco, lui è uno dei pochi. Non riesco più a perdermi una storia e questo è grazie alla bravura di Dan Brown, maestro della scrittura Thriller dei nostri tempi. Con questo preambolo volevo arrivare al fatto che in "inferno" per me si è superato. Mai tanta tensione è scattata in me come in questo libro, divorato in un giorno. Pagina dopo pagina ti travolge e ti risucchia nel suo vortice tenendoti incollato fino alla fine. Lo consiglio a tutti gli amanti del genere e non...

    • User Icon

      Cristiana

      21/09/2018 11:20:26

      Storia avvincente, ad alta tensione, in un crescendo di avvenimenti adrenalinici. Ambientato in una cornice stupenda, quale le città di Firenze, Venezia ed Istanbul, dimentichiamoci i misteri degli ultimi duemila anni dei precedenti libri e tuffiamoci in una storia tutta contemporanea. Letto a tempo di record. Dan Brown non sbaglia un colpo: anche questo libro è scritto magistralmente ed anche questa volta ritroviamo Robert Langdon che si trasforma in un moderno Indiana Jones, il quale unisce alla profonda cultura ed all'intelligenza brillante, la voglia di scoprire scomode verità. Consigliatissimo a tutti, anche, e soprattutto, a chi ha già visto il film: rimarrate sorpresi.

    • User Icon

      ANGELA

      20/09/2018 14:04:21

      Firenze, il Sommo Poeta e la sua opera più celebre, il professor Langdon, la minaccia del ritorno di uno dei killer più letali della storia europea. Ecco gli ingredienti per un thriller ad alta tensione in cui non mancano interessanti riferimenti artistici e culturali che Dan Brown riesce a dosare senza appesantire la lettura.

    • User Icon

      Nico75

      20/09/2018 13:42:56

      Un'altra opera di Dan Brown (famoso soprattutto per la sua opera prima "Il codice Da Vinci") che copre, come al solito, solo pochi giorni e in tempo reale. Lungo la strada impariamo molto sull'arte, la storia, la geografia e la cultura oltre a confrontarci con uno dei problemi più cruciali che il nostro pianeta sta affrontando oggi... la sovrappopolazione. La storia si presenta interessante e già dopo poche centinaia di pagine avvengono colpi di scena. Se vi piacciono i libri di Dan Brown, non rimarrete delusi da questo.

    • User Icon

      Elisabetta

      19/09/2018 12:39:08

      Preso singolarmente, il libro è ottimo. Scorre facilmente e intriga moltissimo! Tuttavia, non è il primo libro di Dan Brown che leggo e, mi duole dirlo, tutti quelli che ho letto seguono sempre lo stesso filo logico: cambiano la storia e i personaggi, ma la caratteristica di fondo è sempre quella. Consiglio, nonostante ciò, di leggerlo

    • User Icon

      GC

      18/09/2018 17:11:06

      Dan Brown dimostra più che mai la sua abilità nel coinvolgere il lettore in un dedalo intricato e imprevedibile. A differenza del Codice e di Angeli e Demoni, la narrazione si snoda tra Firenze, Venezia e l'orientale Istanbul. Ogni azione, corsa contro il tempo, indizio segue il succedersi dei gironi infernali danteschi verso un baratro oscuro dalle conseguenze disastrose per l'umanità intera. Robert e Sienna devono scongiurare una catastrofe globale e battere tutti sul tempo... è così che prende forma il miglior romanzo scritto da Dan Brown. Prosa accattivante, storia, arte e chimica lottano tra loro per un finale senza precedenti. Assolutamente da leggere.

    • User Icon

      andy

      28/07/2018 16:13:16

      Non è il primo libro di Dan Brown che leggo e non mi aspettavo un capolavoro, ma questo Inferno è davvero poco fiammeggiante. La storia, ripulita dalle continue e invadenti descrizioni dei luoghi e opere d'arte, è davvero esile e prevedibile. Come al solito l'onnipotente Langdon, pur braccato dal mondo intero, riesce a risolvere intricati misteri, scovare passaggi segreti noti solo a lui, perfino far quasi innamorare di sè la sua partner di avventura, guarda caso molto avvenente. insomma un trionfo di noiosi luoghi comuni. Lo consiglierei solo ad un americano che, non potendo visitare le città descritte, cerchi una guida a buon mercato e nemmeno troppo impegnativa.

    • User Icon

      Elena

      25/07/2018 11:49:56

      Storia intrigante e ricca di riferimenti a opere artistiche reali come in ogni romanzo di Dan Brown. Devo dire che la storia in sé era davvero molto bella, anche se non mi fa impazzire il sapore futuristico-fantascientifico che gli è stato dato. Ho apprezzato molto le descrizioni delle opere e delle città, anche se effettivamente in certi punti (soprattutto all'inizio del libro) erano forse un po' troppo prolisse e distoglievano l'attenzione dal racconto. In ogni caso davvero un bel libro, scritto bene e abbastanza scorrevole. Consigliato.

    • User Icon

      angelo

      14/02/2018 14:02:40

      Ingredienti: una nuova “peste nera” in procinto di contagiare il mondo, una coppia in azione per scongiurare il pericolo, due giorni ricchi di eventi tra Firenze, Venezia ed Istanbul, un collaudato percorso ad ostacoli tra enigmi, opere d’arte e personaggi ambigui. Consigliato: agli amanti di curiosità su Palazzo Vecchio, San Marco e Santa Sofia, a chi attraversa l’inferno sperando di raggiungere il paradiso.

    • User Icon

      col fiato sospeso

      03/10/2017 08:31:40

      Eccessivamente descrittivo quasi maniacale ma la straordinaria sensazione di suspance non abbandona il lettore nemmeno per un periodo, come solo Dan Brown può fare.

    • User Icon

      Ellison

      17/07/2017 08:58:55

      Stupendo... solo il finale mi ha lasciata un po' insoddisfatta , però io racconto li e' piaciuto tantissimo e il libro e' scritto benissimo

    • User Icon

      Alessandra

      30/06/2017 18:28:56

      Dan Brown torna a raccontarci le avvincenti avventure dell’accademico Robert Langdon, ancora una volta ambientate in larga parte in Italia, così come fu per “Angeli e demoni”. Questa volta il professore si ritrova a combattere contro il tempo per evitare la diffusione di una pandemia tramite un meccanismo a tempo, che diffonderà un elemento patogeno. Questo piano è frutto della mente malata di un sostenitore della teoria del sovraffollamento della terra e della necessità di decimare la popolazione. Langdon, suo malgrado, si risveglia in un letto d’ospedale a Firenze senza sapere cosa gli sia successo. Neanche il tempo di realizzare cosa gli sia successo, che si ritrova braccato da un sicario. Solo l’intervento tempestivo di una dottoressa, che lo stava curando, riesce a sottrarlo a morte certa. I due incominceranno da quel momento una fuga incessante non soltanto dal sicario, ma anche dalla polizia, che inspiegabilmente li insegue. I due cercheranno di risalire al luogo in cui è stato nascosto il marchingegno che cela l’elemento patogeno. Langdon darà ancora una volta prova del suo acume e di tutta la sua conoscenza sul simbolismo. In questa lotta contro il tempo i due si sposteranno tra le meraviglie di Firenze, per partire poi alla volta della famosa Piazza S. Marco di Venezia fino ad arrivare ad Istanbul. In questo libro, come in quelli precedenti su Langdon, emerge il talento di Dan Brown di descrivere i luoghi e le opere d’arte, che incontra il professore nelle sue avventure. La descrizione è tale che al lettore, chiudendo gli occhi, sembra quasi di poterle vedere. Nel corso del racconto ci si ritrova combattuti tra il leggere il libro tutto d’un fiato e scoprire se anche questa volta Langdon uscirà vittorioso, o rallentare il ritmo della lettura per non cadere in quel senso di vuoto e mancanza che si prova dopo una lettura così avvincente.

    Vedi tutte le 25 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione