Lolita

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Adrian Lyne
Paese: Stati Uniti
Anno: 1997
Supporto: DVD
Salvato in 16 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un condannato a morte racconta la passione sempre nutrita per la "grazia torbida" delle adolescenti, e l'incontro avuto con la "ninfetta" Lolita. Per averla accetta di sposarne la madre, ma alla fine, viene lasciato per uno scrittore impotente. Rifacimento di "Lolita" 1962.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,8
di 5
Totale 5
5
4
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    koala

    15/05/2020 23:01:50

    Ho apprezzato molto questo film. Ottima interpretazione di Jeremy Irons, passionale e morboso come nel film "il danno" e molto azzeccata anche l'interpretazione di Dominique Swain, giovane e frizzantina. Il film tratta sicuramente un tema non proprio eticamente corretto ma del resto ricalca il celebre romanzo. Ottime le ambientazioni anni '50, i costumi e le musiche. La passione del Prof. Humbert per le ninfette viene interpretata in modo magistrale da Jeremy Irons, si prova quasi pena e compassione, mentre la Lolita di Dominique Swain è veramente una ninfetta impertinente. Onestamente preferisco questo film a quello di Kubrick, secondo me rende meglio il romanzo. Lo consiglio sicuramente.

  • User Icon

    Silvia Strambi

    24/11/2019 11:37:52

    Nonostante le critiche che questo film ha ricevuto a causa del suo argomento e a causa del confronto (obbligatorio) con il film di Kubrick, in realtà io lo preferisco. Molto più aderente allo stile lirico di Nabokov, anche se viene a mancare la componente di commedia nera (che apparentemente è invece più presente nella versione di Kubrick). Gli attori sono straordinari, soprattutto Irons interpreta il ruolo con grande eleganza e rendendosi molto empatico, effetto assolutamente straniante. Dominique Swain è assolutamente perfetta nel ruolo della "ninfetta" Lolita, allegra e conturbante, vittima della fantasia malata del protagonista e "trasfigurata" dall'azione della macchina da presa che si concentra su dettagli del suo corpo che la rendono apparentemente più desiderabile di quanto non sia, proprio come la mente di Humbert la trasforma in oggetto di desiderio. Devo però criticare il DVD in sé perché, nonostante la qualità dell'audio sia migliore di quella di altre versioni rintracciabili online, la qualità dell'immagine è molto più cupa di quanto non sia nella versione originale, in cui i colori sono molto più vividi e trasmettono un'immaginario molto luminoso dell'America di quegli anni, e manca inoltre una scena che apparentemente è stata tagliata anche dalla versione del film che circola in TV: in originale la scena in cui Humbert uccide Quilty è molto più lunga e molto più sanguinolenta. Questo risparmia certo una scena che "stacca" un po' dal tono originale del film, ma lo stacco che viene effettuato risulta un po' artificioso. Peccato, perché questo film merita di essere visto e purtroppo se questa è la versione home video credo si perda davvero molto.

  • User Icon

    Ernesto

    22/02/2019 20:43:31

    Come era già successo ne: "Il Danno", Jeremy Irons interpreta un'altro controverso personaggio, anche qui le sue attenzioni sbagliate sconvolgeranno non solo la sua vita, ma anche quella della non del tutto incolpevole Lolita.

  • User Icon

    CyberDracula

    18/01/2019 02:10:45

    Bella la versione di A. Lyne quanto il romanzo omonimo da cui è tratto di Nabokov.

  • User Icon

    Riccardo Esposito

    16/05/2016 20:45:01

    Ebbene sì, sono una delle rare persone che ha preferito questa versione a quella tanto decantata firmata da Stanley Kubrick. Facendo qualche giro su internet mi sono un po' consolato, giacché mi sono reso conto di NON essere il solo. Niente da aggiungere: non servirebbe a far capire ai fanatici estimatori di Kubrick, ai moralisti, a coloro che usano impropriamente il termine pedofilia e a chiunque altro, il PERCHÈ io ami di più questa versione di Lyne.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Produzione: Eagle Pictures, 2013
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 133 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Jeremy Irons Cover

    Propr. J. John I., attore inglese. Formatosi come attore teatrale tra Bristol e Londra, conosce un grande successo personale nella seconda metà degli anni '70 alternando ruoli teatrali a serie televisive. Esordisce al cinema con Nijinsky (1980) di H. Ross, ma il suo primo ruolo da protagonista è in La donna del tenente francese (1981) di K. Reisz. Fisico asciutto e nervoso, talento camaleontico, volto sofferto e misterioso, si sdoppia in Inseparabili (1988) di D. Cronenberg, che coglie alla perfezione le sue inquietanti sfumature attoriali e gli offre un'altra interpretazione strepitosa in M. Butterfly (1993), dove indossa i panni di un diplomatico francese in Cina che si innamora di un agente segreto del governo maoista, convincendosi che si tratti di una cantante d'opera. Nel 1990 ottiene... Approfondisci
  • Dominique Swain Cover

    Propr. D. Ariane S., attrice statunitense. Il regista A. Lyne la sceglie fra più di duemila candidate per il delicato ruolo della ninfetta in Lolita (1997), fiacca illustrazione del romanzo di V. Nabokov in cui S. non riesce a restituire il fascino morboso della protagonista del libro, limitandosi (probabilmente per colpa del regista) a mostrarsi nella sua bellezza dal sapore pubblicitario. Sempre nel 1997 J. Woo la chiama a interpretare il ruolo della figlia ribelle dell'agente Archer in Face/Off. Di scarso rilievo i successivi titoli della sua filmografia. Approfondisci
  • Melanie Griffith Cover

    "Attrice statunitense. Figlia della musa hitchcockiana T. Hedren, nel 1975 in Bersaglio di notte (1975) di A. Penn interpreta una ragazzina precoce e viziosa, attorno alla quale ruota un torbido intrigo. Presente in film e serial televisivi, si fa notare al cinema grazie ad alcuni ruoli scabrosi: è una spogliarellista braccata da un maniaco in Paura su Manhattan (1984) di A. Ferrara e, soprattutto, una disinibita pornostar nel giallo di matrice hitchcockiana Omicidio a luci rosse (1984) di B. De Palma. Bionda, un fisico piccante, riesce a screziare d'ambiguità la sua bellezza tipicamente americana nel suggestivo Qualcosa di travolgente (1986) di J. Demme, con un personaggio, prima con parrucca nera, poi con i capelli al naturale, che scandisce anche fisicamente la duplice natura del film,... Approfondisci
Note legali