Ricatto alla mala di Antonio Isasi Isasmendi - DVD

Ricatto alla mala

Un verano para matar

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Un verano para matar
Paese: Spagna
Anno: 1972
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 3,99

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 3,99 €)

La Mafia gli uccide il padre, così un ragazzo decide di vendicarsi contro il boss rapendogli la giovane figlia, ma tra i due nasce un amore travolgente e fuggono insieme il più lontano possibile.
3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    furetto60

    18/03/2016 12:43:14

    Questo noir abbastanza ambizioso basato su una storia di vendetta, mette in scena ambientazioni in paesi diversi e ben eseguiti inseguimenti (originale quello dei cavalieri appresso al motociclista). Anche il finale giunge non del tutto scontato. Purtroppo il film soffre anche di cali di ritmo evitabili, in particolare nella prima parte. Un'ultima cosa: qui apprendiamo che il cane è il miglior amico dell'uomo... che insegue. Grande Malden, bel fisico la Hussey, espressivamente imbalsamato Mitchum.

  • Produzione: General Video, 2012
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 110 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: filmografie
  • Karl Malden Cover

    Nome d'arte di M. Sekulovich, attore statunitense. Di origine serba, frequenta i corsi d'arte drammatica a Chicago ed esordisce sui palcoscenici di Broadway, dove incontra il regista E. Kazan che, dopo averlo diretto a teatro, gli chiede di trasferire sullo schermo il personaggio del timido innamorato Mitch di Un tram che si chiama desiderio (1951) tratto da T. Williams. L'interpretazione gli vale un Oscar da attore non protagonista e lo lancia nel firmamento di Hollywood permettendogli di consolidare il successo della sua maschera irregolare, il nasone a patata, l'aspetto sgraziato da orso, con cui dà vita a personaggi forti e liberi da cliché seduttivi. Nel 1954 è il ruvido prete-tutore del ribelle M. Brando in Fronte del porto, ancora di Kazan, e di seguito scolpisce fra gli altri il cupo... Approfondisci
  • Olivia Hussey Cover

    Nome d'arte di O. Osuna, attrice argentina. Bellezza bruna dai grandi occhi espressivi, dopo essersi trasferita in Gran Bretagna esordisce giovanissima sul grande schermo con il piccolo ruolo di Donna nella commedia Accadde un'estate (1965) di D. Daves, ma il successo internazionale arriva con la parte di protagonista nel patinato Romeo e Giulietta (1968) di F. Zeffirelli, in cui veste con convinzione i panni della giovane innamorata di Verona. A partire dagli anni '70 si lascia tentare dalla televisione e interpreta numerosi sceneggiati che contribuiscono ad aumentarne la fama, tra i quali Gesù di Nazareth (1977) di F. Zeffirelli, in cui è un'intensa Maria. Dal 1992 abbandona la televisione per ritornare al grande schermo, ma non riesce più a trovare il successo di un tempo. Approfondisci
  • Raf Vallone Cover

    "Propr. Raffaele, attore italiano. Già calciatore e giornalista, viene scelto da G. De Santis come interprete di Riso amaro (1949). Questo e altri film «neorealistico-popolari» (Non c'è pace tra gli ulivi, di G. De Santis e Il cammino della speranza, di P. Germi, 1950; Anna, di A. Lattuada, 1951, e Roma ore 11 di De Santis, 1952) gli consentono di abbozzare con efficacia un personaggio rude e sanguigno e gli aprono le vie del successo internazionale (Teresa Raquin di M. Carné, 1953; El Cid di A. Mann, 1961; Fedra di J. Dassin, 1962, e, soprattutto, Uno sguardo dal ponte di S. Lumet, 1962). Tra gli altri suoi film italiani si ricordano: La spiaggia (1953) e Guendalina (1957) di Lattuada, La garçonniere di De Santis, e La ciociara di V. De Sica (1960). Negli ultimi anni si dedica soprattutto... Approfondisci
Note legali