Zibaldone di pensieri - Giacomo Leopardi - copertina

Zibaldone di pensieri

Giacomo Leopardi

Scrivi una recensione
Editore: Mondadori
Edizione: 2
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
In commercio dal: 13 luglio 2004
Pagine: 2 voll., 1252 p.
  • EAN: 9788804530084
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 17,00

€ 20,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Lo "Zibaldone di pensieri" è una sorta di diario, un'amplissima raccolta di ragionamenti e note filosofiche, psicologiche, letterarie, che Leopardi annotò durante il corso della vita e soprattutto negli anni 1820-26.
4,67
di 5
Totale 3
5
2
4
1
3
0
2
0
1
0
  • User Icon

    Cristiano Cant

    13/11/2014 11:43:11

    Un arcipelago di grandezza smisurata. Di più, il continente nel quale un'anima ha vissuto, patito, osservato la vita e la sua interiorità prodigiosa squadernando ogni aspetto in pagine impareggiabili. C'è in questo libro l'interezza di un cuore assai più che denudato e l'analisi di un carattere, l'italiano, mai tanto perfetta e strepitosamente veritiera. Nessun oltraggio (anzi!) ad affermare che è il più grande libro italiano insieme alla Divina commedia e all'Orlando furioso, la somma di una vita e dei suoi tormenti amati e contraddetti, rincorsi e allontanati. Leopardi è uno dei destini più eccelsi che abbiano messo piede sul suolo della vita.

  • User Icon

    Lorenzo

    17/09/2012 20:00:49

    NON E' COMPLETO! è una selezione dei pensieri filosofici e morali, mentre quelli di altro genere non ci sono. Questo è per correttezza, dato che ovviamente non l'hanno scritto. In ogni caso è un'opera da leggere, e se devo esser sincero mi sta benissimo questa scelta: preferisco di gran lunga questi pensieri che quelli riguardanti la lingua per esempio... leggete il buon Leopardi!

  • User Icon

    Piero Giombi

    28/07/2012 15:01:58

    Questo libro risulta il più venduto di Leopardi. Il problema è: chi è riuscito a leggerlo tutto ? Un Preside che conoscevo, laureato in Lettere, diceva che era un capolavoro, ma era un "mattone". Indro Montanelli era ancora più duro. Molti libri vengono acquistati, ma non letti, non integralmente, almeno. Pecato, perché ci sono delle pagine magnifiche.

  • Giacomo Leopardi Cover

    Primogenito del conte Monaldo e di Adelaide dei marchesi Antici, crebbe in un ambiente politicamente e culturalmente retrivo, del cui conformismo non tardò a soffrire. Ricevette la sua prima educazione dal padre (il quale coltivava interessi letterari ed eruditi) e da precettori ecclesiastici, ma presto continuò gli studi per conto proprio nella ricca biblioteca paterna, perfezionandosi nella conoscenza del latino e imparando da solo il greco, l’ebraico e alcune lingue moderne. Risalgono a questo periodo (1808-16 ca) le sue versioni di Esiodo, degli Idilli di Mosco, del primo libro dell’Odissea, della Batracomiomachia, e la composizione di rime bernesche, di due tragedie, di poemetti biblici, di dissertazioni filosofiche, di opere erudite come la Storia dell’astronomia... Approfondisci
Note legali