Pulp Fiction (Blu-ray)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 1994
Supporto: Blu-ray
Vietato ai minori di 14 anni
Salvato in 38 liste dei desideri

€ 20,00

Venduto e spedito da TUTTOSULVIDEO

Solo 1 prodotto disponibile

+ 5,00 € Spese di spedizione

Quantità:
Blu-ray
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Quattro storie si incrociano a Los Angeles: due fessi (Tim Roth e Amanda Plummer) si preparano a rapinare una tavola calda; due killer (John Travolta e Samuel L.Jackson) recuperano una valigetta e vanno a mangiare nel locale della rapina; uno dei sicari porta a ballare la moglie del cap, Mia (Uma Thurman) che va in overdose; il pugile Butch (Bruce Willis) vince l’incontro che doveva perdere e scappa.

Meraviglioso omaggio alla narrativa popolare dei pulp magazines negli anni 30’ e 40’, il film è un concentrato di dialoghi irresistibili, sequenza d'azione e gusto per la citazione. Vincitore della Palma d’oro al Festival di Cannes, ha ottenuto un Oscar per la sceneggiatura originale di Quentin Tarantino e Roger Avary.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 3
5
3
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Lyudmyla

    12/05/2020 09:37:04

    Ormai Pulp Fiction è considerato il capolavoro di Tarantino e lo considero anch'io tale. I personaggi rimangono impresso, sono fatti molto bene e le storie sono intersecate per rendere il film particolare.

  • User Icon

    Mario Scippa

    23/05/2019 08:06:57

    Che dire: strepitoso. Se non erro uno dei primi film di Quentin Tarantino. Il regista ama la violenza e risulta un pò sadico, ma viene magistralmente descritta e raccontata con una maestria unica. Tutto il film è particolare; dai flashback sparsi alle storie non ordinate in modo cronologico. Scene che hanno fatto la storia del cinema. Ormai questo film è un cult. Da avere nella proprio videoteca .

  • User Icon

    DP

    03/04/2019 09:23:17

    Un film che ha ribaltato il mondo del cinema, fermo a storie lineari con un prima, un mentre e un dopo. La sequenza temporale di Pulp Fiction è invece piena di salti ed è possibile ricostruire l'ordine lineare del tempo, grazie agli abiti dei personaggi. Un cult della storia del cinema, che non può non essere visto almeno un centinaio di volte. Il secondo film di Tarantino, che lo consacra subito come uno dei registi migliori di tutti i tempi. " Il cammino dell'uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquità degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi ".

Un capolavoro pop che finisce per dar nuova vita a situazioni cinematografiche ultra-classiche

Trama
Los Angeles. Due rapinatori, Zucchino e Coniglietta, decidono di mettere in atto il prossimo colpo nella caffetteria in cui stanno facendo colazione. I killer Vincent Vega e Jules Winnfield recuperano una valigetta dal contenuto segreto, puliscono la loro macchina insozzata del sangue di uno spacciatore con l'aiuto di Mr. Wolf e finiscono nel locale della prima storia. Vincent Vega deve portare a ballare Mia, la moglie del boss Marsellus Wallace, dalla quale è subito attratto. Il pugile Butch dovrebbe cadere al tappeto in un incontro truccato, ma l'orgoglio glielo impedisce.

1995 - Oscar [Academy Awards] - Miglior sceneggiatura originale
1995 - Golden Globe - Miglior sceneggiatura
1995 - David di Donatello - Miglior film straniero
1995 - David di Donatello - Miglior attore straniero - John Travolta
1994 - Festival di Cannes - Palma d'oro (miglior film)

  • Produzione: Miramax Home Entertaiment, 2017
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 148 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS HD Master Audio 5.1);Inglese (DTS HD Master Audio 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Quentin Tarantino Cover

    Propr. Q. Jerome T., regista e sceneggiatore statunitense. Autore tra i più influenti degli anni '90, a dispetto di una filmografia esigua è circondato da un alone di culto che ne fa uno dei registi più imitati e saccheggiati del cinema contemporaneo. Dopo aver lavorato a lungo in una videoteca dove ha modo di nutrire la sua onnivora e vorace passione cinefila, esordisce con Le iene (1992), straordinario ingranaggio narrativo incentrato su una rapina e sulle sue sanguinose conseguenze: vagamente ispirato nella struttura a Rapina a mano armata (1956) di S. Kubrick e provocatoriamente giocato sull'ellissi della scena-madre (la rapina non si vede mai), il film brilla per lo straordinario equilibrio tra macabra ironia e senso dell'efferatezza e per la attenta investigazione sul tema del tradimento.... Approfondisci
  • Uma Thurman Cover

    Propr. U. Karuna T., attrice statunitense. Dotata di una bellezza inusuale e di grande intelligenza, debutta nella blanda commedia Laura (1987) di P.I. Huemer e mostra la sua densa carica erotica in Le relazioni pericolose (1988) di S. Frears e in Henry & June (1990) di P. Kaufman. Personaggio hollywoodiano eccentrico e anticonformista, trova ruoli consoni alla sua personalità in Cowgirl - Il nuovo sesso (1993) di G. Van Sant e Pulp Fiction (1994) di Q. Tarantino. Nel 1997 si concede al cinema mainstream per Batman & Robin di J. Schumacher e interpreta, a fianco del marito E. Hawke, Gattaca di A. Niccol. Il 2000 la vede recitare in due film in costume: Vatel di R. Joffé e The Golden Bowl di J. Ivory. Memorabile, nel 2003-04, la sua interpretazione della «sposa» impegnata a vebndicarsi dell'uomo... Approfondisci
  • Bruce Willis Cover

    Propr. Walter B. W. Attore statunitense. Ex suonatore di armonica a bocca, ex barista ed ex guardiano notturno in una centrale nucleare, viene lanciato a metà degli anni '80 dalla serie televisiva Moonlighting ed esordisce nel cinema nel 1987 nella commedia Appuntamento al buio di B. Edwards. Diventa improvvisamente la nuova icona del cinema d'azione interpretando il detective MacClane in Trappola di cristallo (1988) di J. McTiernan, film teso ed esemplare nel quale unisce alla perfezione muscoli, cervello e una discreta ironia. Nel 1990 è ancora MacClane nel mediocre 58 minuti per morire di R. Harlin e uno spietato e alcolizzato giornalista in Il falò delle vanità di B. De Palma. Ormai consacrato come uno dei più apprezzati divi hollywoodiani, torna a toni più leggeri con Hudson Hawk - Il... Approfondisci
Note legali