Tutto, e di più. Storia compatta dell'infinito

David Foster Wallace

Editore: Codice
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 01/03/2005
Pagine: 262 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788875780142
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 21,25

€ 25,00

Risparmi € 3,75 (15%)

Venduto e spedito da IBS

21 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Tommybond

    31/10/2011 22:47:26

    Cari amici, ho appena aperto la versione del libro pubblicata con " Le Scienze" di Novembre 2011 e da quanto leggo a pagina 9 l'errore da voi segnalato è stato correto. La versione pubblicata con Le Scienze è stata pubblicata sotto licenza Codice Edizioni ed è la versione riveduta e corretta che verrà pubblicata da Codice proprio in questo mese di Novembre. Speriamo che la nuova traduzione sia più corretta dal punto di vista scientifico e terminologico! Con questo commento non intendo votare il libro che non ho ancora letto ma portare all'attenzione di voi tutti quanto ho esposto in alto!

  • User Icon

    Laurad

    08/11/2009 16:51:44

    Mamma mia! Per chi di matematica ha qualche concetto e' a dir poco fastidioso doversi ricordare ogni volta che si legge "integrali" che si tratta di "interi". Sembrera' una stupidaggine ma rende poco scorrevole la lettura ogni volta che si incontra il termine. Trovo scandaloso che abbiano dato un tale prezzo ad un libro che non ha neanche una traduzione decente.

  • User Icon

    erik boni

    01/08/2005 15:16:50

    Sono daccordo che la traduzione è scandalosa. Però anche il libro non mi è sembrato un granché. Wallace ci ha messo tanto impegno, e si vede, ma a tratti sembra più un canovaccio di appunti scritti per se medesimo che un'opera pensata per essere pubblicata.Avrebbe dovuto essere riscritto da capo per avere un senso.

  • User Icon

    maurizio codogno

    25/05/2005 14:54:50

    (NOTA: io ho letto la versione originale e non la traduzione...)<br> David Forster Wallace non è un matematico, ma un romanziere. Però ha indubbiamente conoscenze matematiche non solo di base, come si può leggere in questo saggio il cui titolo è già di per sé affascinante. Sicuramente però è un affabulatore, e lo si vede perfettamente dal testo, che sembra più la trascrizione di una serie di lezioni orali che un manuale vero e proprio. Con la scusa di non risultare ripetitivo, inserisce abbreviazioni a iosa; si lamenta di quelo che scrivono gli altri autori di libri divulgativi sui matematici; ogni tanto spunta un GLOSSARIO DI EMERGENZA per i termini che potrebbero essere più astrusi per i non matematici; continua a inserire digressioni (magari tra parentesi, e magari innestando un'altra parentesi (proprio come sto facendo ora!)) per tornare regolarmente al punto di partenza; si arroga il diritto di definire molti paragrafi IYI ("if you're interested", cioè "se ti interessa") ma poi li trasforma magari in "non proprio IYI, perché questa cosa ti servirà tra trenta pagine". Bisogna dire che però la lettura risulta avvincente, tranne forse nelle ultime pagine che sembrano quasi un anticlimax, come se Wallace si fosse stufato di raccontare: peccato. La traduzione italiana, oltre a costare come al solito molto di più è stata tradotta da due tipi che ad esempio decidono che i numeri interi debbano essere chiamati integrali. Credo che la versione italiana possa essere utile solo a chi non voglia affatto pensare alla matematica, ma solo a una storia piuttosto avvincente.

  • User Icon

    marta

    27/04/2005 18:39:10

    Seguo le operazioni editoriali di Codice sin dalla pubblicazione dello splendido volume di Stephen J. Gould, e trovo che la ricerca dei titoli sia attenta e curata. Come nel caso di Foster Wallace. Purtroppo viziata da un errore molto stigmatizzato ma compensato dalla voglia di proporre titoli e opere di valore. Una notevole prova di Foster Wallace.

  • User Icon

    locke

    27/04/2005 18:35:41

    Personalmente l'errore di traduzione, segnalato in tutte le recensioni, mi è sfuggito completamente: dipende da quello che si cerca, e la mia personale ricerca di un narratore che ho amato da sempre è stata ampiamente premiata. Consigliabile (forse non ai matematici, che sono un modo a parte. e non finiscono tutti per impazzire, come dice il Nostro David)

  • User Icon

    Silvano Pirazzoli

    11/04/2005 15:43:07

    Beh, aspettiamo una traduzione decente. E spero che ci si decida ad investire un po' di più in questo ambito. Non si può incaricare un traduttore di testi non scientifici della traduzione di un testo, seppur divulgativo, di matematica. E neppure fargliene una colpa se prende degli abbagli. Diamo un po' di lavoro di revisione ai tanti laureati a spasso!

  • User Icon

    Michele

    06/04/2005 14:23:30

    Integer = Inegrali (!?),suvvia...l'hanno tradotto Paperinik e Paper Bat ubriachi? Comunque Wallace scrive bene e l' intenzione dell' opera è notevole...inutile penalizzarlo oltremodo. Chi può e/o è molto sensibile alla forma se lo legga in inglese.

  • User Icon

    archimede

    31/03/2005 18:09:34

    Bel libro, piacevole, pieno di attenzioni dell'autore nei confronti del pubblico non "matematico": attenzioni fatte di spiegazioni, di inviti a saltare le dimostrazioni più ostiche (che ho accolto con piacere) e della penna e dello stile di un grande narratore. Consigliato!

  • User Icon

    Paolo

    30/03/2005 23:34:03

    Comprato con grosse aspettative. Poi arrivo a pagina nove e, cito testuale,: "Ma in fondo cosa sono gli integrali? Tutti pensano di sapere cos'è il numero 3". Integrali? Numero3? Non è che questi confondano integrali ed interi. Corro su Amazon ed è possibile leggere il testo originale. E c'è "integer" che sono i numeri interi!!! Ma siamo fuori? Qui siamo ai limti della truffa: e i traduttori sono due. Roba che non accadeva dei tempi della Jackson che in un libro sui database traduceva "record" con primato. Comprerò la versione in lingua originale e per quanto mi riguarda ho chiuso con le Edizioni Codice. Vi assicuro che sono ancora basito...

  • User Icon

    R.B.

    15/03/2005 20:05:36

    Forse potrebbe anche essere un buon libro, ma purtroppo ho dovuto interromperne la lettura per l'evidente cialtroneria sia dei traduttori che dei revisori... infatti è veramente fastidioso dover leggere tutte le proposizioni circa le proprietà dei numeri interi, infelicemente e sistematicamente tradotti con l'espressione "numeri INTEGRALI"!!!

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione