Il ciclone di Leonardo Pieraccioni - Blu-ray

Il ciclone

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Salvato in 15 liste dei desideri

€ 13,79

Venduto e spedito da Vecosell

+ 4,90 € Spese di spedizione

Quantità:
Blu-ray
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nella provincia toscana vive un giovane con la propria famiglia. Un giorno, per caso, arrivano cinque sensuali ballerine spagnole che gettano lo scompiglio nella vita tranquilla del paese.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,33
di 5
Totale 3
5
1
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giusi

    17/05/2020 19:18:26

    Ottimo film che rappresenta gli anni 90. Questa commedia rimarrà ricordata per le bellissime spagnole e la colonna sonora. Primo grande successo di Leonardo Pieraccioni.

  • User Icon

    rossomax

    19/09/2019 10:06:46

    Pieraccioni non è più riuscito a ripetersi dopo questo film. Divertentissimo

  • User Icon

    LISA

    04/08/2019 10:05:23

    un film indimenticabile, tra i migliori di Leonardo Pieraccioni. Grande cast di attori, Ceccherini è uno di questo, che interpreta un ruolo piuttosto simpatico. Simpatico anche l'attore toscano Sergio Forconi, che nel film interpreta il padre di Pieraccioni. Molto simpatica anche la sorella.

1997 - David di Donatello - Miglior attrice non protagonista - Enrichi Barbara

  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2010
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • AreaB
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); interviste; trailers; commenti tecnici
  • Leonardo Pieraccioni Cover

    Attore e regista italiano. Prima di esordire nel cinema come attore in parti di sfondo, debutta in televisione e svolge un’intensa attività cabarettistica. Faccia da bravo ragazzo e vis comica tipicamente toscana, dopo aver girato ventinove cortometraggi nei quali è attore, regista e produttore, dirige I laureati (1995), commedia scanzonata che gli apre le porte del successo. La consacrazione avviene l’anno successivo con Il ciclone (1996), storia d’amore animata dal ritmo del flamenco, che guadagna il record provvisorio d’incasso più alto della storia del cinema italiano (oltre 75 miliardi di lire al botteghino). Gag esilaranti, spirito ingenuo e costante presenza di belle donne sono gli ingredienti anche dei film successivi: Fuochi d’artificio (1997), Il pesce innamorato (1999), Il principe... Approfondisci
  • Paolo Hendel Cover

    Attore italiano. Autore e interprete di teatro (dove si fa notare nel 1983 con il monologo Via Antonio Pigafetta Navigatore), nonché presenza costante in numerosi programmi televisivi comici e satirici, esordisce al cinema in La notte di San Lorenzo (1982) di P. e V. Taviani, cui seguono numerose interpretazioni: dal naturalista stralunato di Speriamo che sia femmina (1986) di M. Monicelli all’antennista mascalzone di La settimana della sfinge (1990) di D. Luchetti, senza dimenticare il maldestro buttero di Domani accadrà (1988) dello stesso Luchetti e l’amico-servo di un nobile in viaggio nel Cilento in Cavalli si nasce (1989) di S. Staino. In seguito è nel cast del blockbuster Il ciclone (1996) e del trascurabile Il pesce innamorato (1999), entrambi di L. Pieraccioni. Approfondisci
  • Leonardo Pieraccioni Cover

    Attore e regista italiano. Prima di esordire nel cinema come attore in parti di sfondo, debutta in televisione e svolge un’intensa attività cabarettistica. Faccia da bravo ragazzo e vis comica tipicamente toscana, dopo aver girato ventinove cortometraggi nei quali è attore, regista e produttore, dirige I laureati (1995), commedia scanzonata che gli apre le porte del successo. La consacrazione avviene l’anno successivo con Il ciclone (1996), storia d’amore animata dal ritmo del flamenco, che guadagna il record provvisorio d’incasso più alto della storia del cinema italiano (oltre 75 miliardi di lire al botteghino). Gag esilaranti, spirito ingenuo e costante presenza di belle donne sono gli ingredienti anche dei film successivi: Fuochi d’artificio (1997), Il pesce innamorato (1999), Il principe... Approfondisci
Note legali