Le formiche non hanno le ali

Silva Gentilini

Editore: Mondadori Electa
Collana: Madeleines
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 21 novembre 2017
Pagine: 163 p., Rilegato
  • EAN: 9788891813855
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 9,66
Descrizione
Le pagine del libro danno voce a una sofferenza personale, restituendo un intreccio narrativo che abbraccia un secolo e si fa avvincente epopea familiare

«Quanto durava il tempo dei pugni e dei calci? Pochi attimi. Il resto veniva dopo. Un affanno di rabbia muta attraverso il corpo. E la voglia di urlare, di correre via, di cambiare identità... Assumere le sembianze di un gatto randagio, di un pesce rosso, di un fiore, di un sasso. Ancora meglio, di una formica. Le formiche hanno uno scopo fermo, inossidabile: prendono una mollica, un pezzetto di qualsiasi cosa e lo trasportano. Lo fanno a prescindere. Nessuno le ferma. Puoi schiacciarne una, ma quelle che restano non hanno paura. vanno avanti. Si riorganizzano. Ricominciano. Le formiche non hanno paura. Avrei voluto essere una formica.»

Due donne legate dalla stessa sorte: essere costrette ad abbandonare il primogenito avuto in giovane età e in situazioni drammatiche. A unirle saranno la difficoltosa ricerca dei figli e la forza che troveranno in loro stesse per sopravvivere al peso del proprio dolore. A separarle i tempi, i luoghi e, soprattutto, le motivazioni che stanno dietro a quell'abbandono. Nata all'inizio degli anni sessanta, Emma cresce fra le violenze e i soprusi di un padre bipolare che sottomette la famiglia alle sue continue crisi. Ai primi del Novecento, Margherita, una ragazza di umili origini, è vittima di una madre insensibile e perbenista. "Le formiche non hanno le ali" è un romanzo che racconta la rinascita di due donne da un passato tragico e violento. Quella di Emma è una storia vera. Vittima di violenza sessuale da parte del padre, Silva Gentilini ha costruito un'opera che, partendo da un'indicibile memoria intima, riesce a farsi racconto universale di una lenta e faticosa riconquista di sé. Quella di Margherita, ispirata alla vita della bisnonna dell'autrice, rappresenta un sapiente contrappunto alla claustrofobica vicenda di Emma e ci conduce in un'America sognata come terra promessa. Le pagine del libro danno voce a una sofferenza personale, restituendo un intreccio narrativo che abbraccia un secolo e si fa avvincente epopea familiare.

€ 15,22

€ 17,90

Risparmi € 2,68 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    RossaMina

    10/07/2018 07:18:16

    Due storie di maternità negata per motivi diversi, distanti quasi un secolo tra loro, ma collegate da una strana storia familiare. Perché…. un figlio non si dimentica mai.

  • User Icon

    Marco Della Verde

    29/11/2017 13:33:38

    Se un'opera non mi piace non la recensisco, anche se scritta da un amica: mi risparmio l'imbarazzo di criticare l'opera in pubblico, ed evito di dire belle cose alle quali non credo. Conosco Silva, lessi e commentai la prima stesura de "Le Formiche non hanno le ali" parecchi anni fa (2012, pare) e rimasi impressionato, nonostante alcune imperfezioni. Ora quelle imperfezioni sono state eliminate, sostituite da passaggi che talvolta mi fanno morire di invidia (eh, da grande anche io vorrei fare lo scrittore). Nonostante questo sia un libro d'esordio, la prosa è, a mio avviso, notevole e viscerale (Silva scrive da sempre), e la storia che viene raccontata è unica e importante, a tratti shockante nella sua brutalità, ma sempre raccontata con sapienza. Se vi piace uno stile realista, intenso e commovente, se vi piace la bella letteratura, questo è, secondo me, un grande libro. L'unico difetto? Voglio vedere come farà Silva a mantenere un livello così alto con la sua prossima opera!

  • User Icon

    Rachele

    28/11/2017 16:17:18

    Ho acquistato questo libro ieri e l'ho letto in un baleno. Mi è piaciuto moltissimo! Una storia, anzi due, da non perdere. Emozionante davvero.

Scrivi una recensione