È crollato il British Museum - David Lodge - copertina

È crollato il British Museum

David Lodge

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: M. Buckwell, R. Palazzi
Editore: Bompiani
Collana: Tascabili
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
In commercio dal: 9 aprile 2003
Pagine: 195 p., Brossura
  • EAN: 9788845254222
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Nella lista dei desideri di 6 persone

€ 4,27

€ 7,90
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Adam Appleby, giovane studioso alle prese con la sua tesi di dottorato, e sua moglie Barbara, che accudisce con amore tre bambini, hanno un problema. Cattolici e fedeli ai dettami della Chiesa in materia di morale sessuale e controllo delle nascite, i due sposi vivono angosciosamente tra complicati grafici e calcoli derivati dalle variazioni della temperatura basale. Con un gioco di parodie e riferimenti letterari (da Kafka alla Woolf, da Joyce a Spenser) Lodge trasforma un argomento d'attualità in una avventura animata da numerosi personaggi: preti poco pragmatici, accademici persi in interminabili ricerche un po' inutili, vecchie signore che non si accorgono di aver cresciuto figlie "libere" e trasgressive...
3,8
di 5
Totale 5
5
2
4
1
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Roberta

    28/03/2011 10:58:55

    L'ho trovato meno bello, rispetto agli altri racconti, pubblicati dall'autore. Ironia poco pungente che non mi ha fatto sorridere.

  • User Icon

    antonio

    29/05/2008 18:45:27

    L'ho letto dopo Fuori dal guscio (che mi era piaciuto tantissimo): mi ha deluso abbastanza; bello solo a tratti (nella satira al mondo universitario, per esempio), ma mai ha la forza di trascinarti nella storia, che suona anche un po' falsa per quell'ossessione onnipresente del controllo delle nascite; insomma dopo aver letto Fuori dal guscio, mi aspettavo di più.

  • User Icon

    franx_dj

    08/11/2007 10:57:46

    Un libro divertentissimo. Umorismo inglese, certo, ma delizioso.

  • User Icon

    enzo

    09/01/2006 11:23:27

    Insieme al Professore va al congresso, è il mio preferito. Un autore che ho scoperto per caso una decina d'anni fa, è che recentemente ho rispolverato. Consiglio a tutti la lettura, anche chi di mondo accademico non se ne intende (fortunatamente per loro, credo la maggioranza). Ironia, situazioni paradossali, riferimenti letterari, sono i suoi ingredienti migliori.

  • User Icon

    elisa

    29/07/2005 10:55:29

    l'ho letto in francese e forse non ho carpito tutte le sfumature, ma l'autore mi ha rapito per il suo umorismo legato a dei temi ancora attuali

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • David Lodge Cover

    (Londra 1935) scrittore e critico letterario inglese. Professore universitario, scrittore a tempo pieno dal 1987, ha colto il primo successo con gli accesi toni satirici di È crollato il British Museum (The British Museum is falling down, 1965), cui ha fatto seguito una trilogia di campus novels (Scambi, Changing placet. A tale of two campuses, 1975; Il professore va al congresso, Small world, 1984; Ottimo lavoro, professore!, Nice work, 1988) in cui ha trasformato il mondo accademico in universo romanzesco. Della sua vasta produzione, improntata a uno spietato humour, si ricordano le commedie Il gioco della scrittura (The writing game, 1990) e Panni sporchi (Home truths, 1998, nt, che L. ha poi trasposto in forma di romanzo, 1999), Pensieri, pensieri (Thinks..., 2001), Dura la vita dello... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali