Categorie

Maksim Cristan

Editore: Feltrinelli
Collana: Serie bianca
Anno edizione: 2007
Pagine: 201 p. , Brossura
  • EAN: 9788807171345

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paolo

    25/03/2011 23.59.12

    Ho acquistato il libro in maniera istintiva colpito dal titolo. Mi è piaciuto molto. Ti fa riflettere e commuovere, davvero in alcune pagine fai il tifo per lui ! E ad esser sincero quante volte capita di pensare di cambiare vita , beh lui ha davvero avuto coraggio !

  • User Icon

    Vega

    12/09/2010 12.24.20

    Merita davvero, un bellissimo libro ironico e profondo, che apre una finestra sul mondo dei senza tetto e della ricerca di noi stessi.

  • User Icon

    vale

    18/12/2009 18.06.05

    uno dei libri più socialmente utili, stupendo

  • User Icon

    Melissa

    31/03/2008 21.52.51

    Un libro che non annoia mai, che si lascia leggere e ti mette un senso di pace addosso, che ti porta a capire quanto sono importanti i piccoli piaceri della vita. Le persone che non conosci sono le prime ad apprezzare il tuo valore ed aiutarti e chi ti conosce da una vita. e il primo a dubitare di te...una gran voglia di prendere uno zaino in spalla e fare come Maksim...abbandonare tutto. Libro bellissimo.

  • User Icon

    Fabio A.

    27/07/2007 03.18.53

    Forse sono un pò di parte, visto che in vacanza a Lecce (come al solito), mi è capitato di incontrare Maksim. Un uomo semplice dalla straordinaria intelligenza. Un incontro per me indimenticabile. Non solo ho comprato il libro direttamente da lui, ma ho avuto modo di starci insieme e, parlare con lui, è stata un'esperienza straordinaria. Riguardo il libro...il libro lo rispecchia in tutto e per tutto. Affascinante, accattivante...da leggere. Lo consiglio a tutti, per far capire che, per strada incontri gente più interessante dei soliti personaggi in giacca e cravatta. Gente come lui conosce la vita fino in fondo. Ciao Maksim Fabio A.

  • User Icon

    enrico

    24/07/2007 21.07.15

    Bello, intenso, gradevole, in fondo non siamo così cattivi e non sono così disperati, leggere Maksim ti da voglia di vivere, gioire del momento, capire i "miracoli" e digerire tutto! Con sagace ironia, l'autore gioca con l'italiano, ma più che con la lingua, con il cittadino, non capisce le doppie, la nostra doppiezza, la nostra grammatica, il nostro vivere arzigogolato, niente e' definitivo e il "nostro" lo sa benissimo, anzi, vive la sua giornata con accurata attenzione a non farsi sfuggire nulla, pianifica budget assurdi, incontra fantasmi della nostra societa'(trans, pazzi, clochard) e fa maratone di vita! Da leggere nei momenti in cui sembra tutto perduto.

  • User Icon

    stefano lamorgese

    12/06/2007 08.50.01

    Libro interessante e coinvolgente, a tratti persino stilisticamente bello, con alcune chiose di accattivante e semplice icasticità. La critica al tempo presente che il libro contiene - tanto ben distribuita che si stenta a crederla originale e/o spontanea - è in molti brani efficace, e fornisce spunti di riflessione tanto sulla natura umana quanto sul mondo. Il grande mondo mentale che mente monumentalmente, ovvio. Libro da non leggere sulla spiaggia ma piuttosto sull'autobus o nel metrò. Comunque in città durante i periodi di lavoro e non in vacanza.

  • User Icon

    Elisa

    09/05/2007 10.53.26

    Un libro che cattura l'attenzione dalla prima all'ultima pagina. Denso e realista come pochi. Ma anche poetico e pieno di speranza. Lo consiglio sicuramente.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione