Ivan lo scemo - Lev Tolstoj - copertina

Ivan lo scemo

Lev Tolstoj

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: A. Schiavone
Illustratore: R. Mastai
Editore: Barbès
Collana: Classici
Anno edizione: 2009
Pagine: 100 p., Brossura
  • EAN: 9788862941051
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 14,40

€ 15,10
(-5%)

Venduto e spedito da Multiservices

spedizione gratuita

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,5
di 5
Totale 2
5
1
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    mario bellocchio

    10/11/2010 18:26:33

    Bellissimo!!! Si legge in un attimo. La storia è semplice e avvincente. Ho riso, pensato e stasera la leggerò al mio bimbo. Un caldo abbraccio a tutti gli scemi del mondo...

  • User Icon

    mosko

    31/08/2010 11:35:28

    Riporto e sottoscrivo quanto detto da Fabrizio: "è un vero peccato non ci sia neanche un commento su questo piccolo gioiello. Una semplice fiaba che mette in luce il furto che c'è stato fatto, un mondo che era nostro e ora paghiamo caro, una vita che era nostra ed ora è tassata. Chiunque dovrebbe dedicare un'ora della propria vita a leggere questa vera e propria perla di saggezza." è vero. E non ci vuole più di un'ora. Il che rende un po' vergognoso il prezzo di 8€ per un libricino minuscolo in carta porosa a caratteri cubitali (quello che importa qui è il messaggio, non la forma né la scrittura veramente elementare). Magari un prezzo più basso potrebbe aiutarne la diffusione.

  • Lev Tolstoj Cover

    Nato in una famiglia di antica nobiltà, rimasto orfano della madre a due anni e del padre a nove, fu allevato da alcune zie molto religiose; trascorse l’infanzia e l’adolescenza tra Mosca, la grande tenuta familiare di Jasnaja Poljana e Kazan’, dove nel 1844 si iscrisse all’università, frequentando prima la facoltà di studi orientali, poi quella di giurisprudenza, che concluse nel 1850. In questi anni, disordinati e tempestosi ma anche nutriti da intense letture (J.-J. Rousseau, A. Puskin, N. Gogol’, L. Sterne), cominciò a tenere un diario, che continuò poi per quasi tutta la vita. Nel 1851-53 partecipò alla guerra contro il Caucaso, prima come volontario, poi come ufficiale di artiglieria. Il suo debutto letterario (Infanzia,... Approfondisci
Note legali