Ologramma per il re

Dave Eggers

Traduttore: V. Mantovani
Editore: Mondadori
Collana: Oscar 451
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 19 aprile 2018
Pagine: 288 p., Brossura
  • EAN: 9788804704133
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,10
Descrizione

C'è un uomo, Alan Clay. È americano, divorziato, ha una figlia da mantenere, un'ex moglie che vive in California, che non intende contribuire in alcun modo alle spese e non fa che ripetergli di comportarsi da uomo. Ma che uomo è Alan Clay? Ha cinquantaquattro anni ed è senza lavoro. Per l'America aziendale è un soggetto inutilizzabile, bizzarro quanto un aeroplano fatto con il fango. La crisi dei mercati e della sua vita privata l'ha lasciato stremato, tendenzialmente ubriaco, con un conto cronicamente in rosso, ma ora non ha scelta: se vuole pagare le tasse del college di sua figlia, deve trovarsi presto un lavoro, e ben pagato. La sua unica chance si chiama re Abdullah, il miliardario sovrano dell'Economic City, un'immensa oasi in mezzo al nulla destinata a diventare la città del futuro. Il compito di Alan è difficilissimo. Deve convincere re Abdullah ad acquistare la sua mirabolante invenzione. Un ologramma in grado di far apparire chiunque in 3D, direttamente nella tenda del sovrano. Ma cosa succede se il re tarda ad arrivare? Se i funzionari rimbalzano Alan da un ufficio all'altro? L'esilio rischia di diventare interminabile.

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paolo

    12/03/2014 19:03:53

    Il protagonista Alan Clay non possiede la malinconia fascinosa del tenente Drogo del Deserto dei Tartari di Buzzati, ma a me lo ha ricordato. Alan e' un piccolo uomo che non chiede altro che un piccolo dignitoso posto nel mondo. Giunto alla mezza età, teme di averlo perduto, e si ritrova sospeso come in una bolla, in una lontana monarchia, ad aspettare, per lunghe settimane in cui il tempo sembra assumere nuove dimensioni, di veder spuntare oltre i vetri di una cattedrale nel deserto il corteo che accompagnerà il Re ad assistere alla presentazione del mirabolante ologramma ideato dalla Reliant. Finalmente il ricco barbaro che può restituire senso alla vita di Alan arriverà, e sarà una sorta di apparizione , fugace, deludente e decisiva. Le atmosfere ricordano, per modesti cinefili come lo scrivente, i film di Sofia Coppola.

  • User Icon

    macmartin

    15/11/2013 14:54:19

    I libri di Dave Eggers li ho sempre divorati, e riletti. Ecco, questo libro è l'eccezione. La prima parte di questo libro è lenta, e più volte mi è venuto il dubbio che non fosse un libro di Eggers: del suo stile inconfondibile qui c'è ben poco. La storia e lo stile riemergono pochi capitoli prima della fine, ma non bastano per salvare questo romanzo che purtroppo non mi ha lasciato nemmeno una citazione da trascrivere sui miei quaderni.

Scrivi una recensione