I pesci non chiudono gli occhi - Erri De Luca - copertina

I pesci non chiudono gli occhi

Erri De Luca

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine: 115 p., Brossura
  • EAN: 9788807723698

€ 4,90

Venduto e spedito da Librisline

Solo una copia disponibile

+ 2,90 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 3,90 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

A dieci anni l'età si scrive per la prima volta con due cifre. È un salto in alto, in lungo e in largo, ma il corpo resta scarso di statura mentre la testa si precipita avanti. D'estate si concentra una fretta di crescere. Un uomo, cinquant'anni dopo, torna coi pensieri su una spiaggia dove gli accadde il necessario e pure l'abbondante. Le sue mani di allora, capaci di nuoto e non di difesa, imparano lo stupore del verbo mantenere, che è tenere per mano.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,16
di 5
Totale 32
5
15
4
9
3
6
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Manu95

    01/09/2020 14:19:47

    I pesci non chiudono gli occhi di De Luca è sicuramente una lettura veloce ma intensa, nel senso che non si legge di fretta, bensì se ne assapora una parola alla volta. È praticamente poesia che sfocia nella prosa e, nei punti non propriamente narrativi ma maggiormente introspettivi, spinge a farsi rileggere, per creare una sorta di immaginario mentale. La storia è molto semplice, ridotta all'osso, quindi se si cerca un romanzo con una trama complessa, intrecciata e ricca di colpi di scena, di certo non è questo il libro giusto. La forza di questo romanzo (a questo punto direi proprio la forza di De Luca) è l’uso delle parole, vere e proprie tessere scomponibili di un puzzle. I pesci non chiudono gli occhi è un libro che in più occasioni ti strappa un sorriso e ti commuove. Certamente leggerò altri libri di De Luca.

  • User Icon

    Barbara Quadri

    05/06/2017 08:40:22

    Titolo Il Primo Amore Un adulto ricorda le gioe del primo amore, ma anche i dolori, le invidie e le gelosie che essso suscita. Nell' incantevole scenario di Ischia si rimane avvinti alle vicende dei protagonisti.

  • User Icon

    francesco v

    22/10/2014 22:25:49

    Bello, poetico,lungo il giusto, ma il finale e' tirato un po' li. Anzi ...secondo me ora continua e si e' interrotto perché doveva andare in bagno, aspetto che torni

  • User Icon

    farfallina

    20/08/2013 10:26:32

    Sin dalle prime pagine mi è venuto da pensare, okkei, i pesci non chiudono gli occhi, ma se continuo nella lettura, va a finire che mi si chiuderanno a me dalla gran noia !! poi però continuando, mi sono dovuta ricredere un pò, ma nemmeno tanto. Insomma, il linguaggio è ricercato ed elaborato , decisamente demodè; questo, secondo me -ha penalizzato un pò tutto il racconto. Vi ho intravisto però , qua e là, sottili vene di poesia, che hanno reso alcune descrizioni leggere e ariose, si fa per dire...

  • User Icon

    Riccardo

    05/08/2013 09:37:33

    Mi è piaciuto. Delicato e struggente. Ho sentito vicina, non per esperienza personale, bensì per "forza" e difficoltà nel prendere decisioni, la storia della madre e del padre. Nostalgia che si alterna sapientemente a comicità: il baciamano tentato è succulento.

  • User Icon

    Matteo

    22/05/2013 17:17:30

    Molto, molto personale come libro. E' più di una semplice Auto-Biografia, è una vera e propria confessione. E' il primo libro di De Luca che leggo e mi ha stupito, mi ha fatto innamorare il suo stile. Più che un libro, sembra una discussione a 4 occhi con l'autore, ti sembra di esserti seduto su una panchina assieme a lui e mentre ti descrive gli scenari e gli avvenimenti, tu cerchi di idealizzarli e incredibilmente saltano nella tua testa tutti i profumi, gli odori, i rumori dell'infanzia passata al mare. Davvero spettacolare, divorato in poche ore, consigliato.

  • User Icon

    Alessandro

    11/01/2013 09:34:16

    Libro autobiografico di Erri De Luca che narra la sua prima cotta a 10 anni con riflessioni da adulto

  • User Icon

    Maduri

    08/01/2013 00:07:59

    Mio cognato mi ha regalato questo libro di Erri DeLuca, con tanto di dedica autografa dell'autore richiestagli durante una presentazione per farmi un regalo. Ora, io non avevo mai letto niente di DeLuca. Il nome stesso "Erri" mi è sempre sembrato un po' ruffiano e sbirciando le prime pagine dei suoi libri mi ero fatto un'idea di autore "stiloso" e melenso. Ho letto questo libro in due giorni ed ho trovato un autore credibile e sincero con uno stile intenso e coerente con la storia intimista. C'è poesia, ma non fine a se stessa. Ogni singola pagina di questo piccolo romanzo è scritta con passione. Certo si nota un certo compiacimento nel parlare di se stesso come "autore affermato", ma per favore, uno che scrive così, io lo perdono.

  • User Icon

    lory

    17/12/2012 21:17:57

    vidi erri de luca per la prima volta in un'intervista televisiva e la sua umiltà mi affascinò tanto quanto il suo linguaggio...semplice ma di una ricchezza incredibile e questo libro (il primo per me dell'autore)lo conferma assolutamente...la dolcezza delle parole lo rendono unico nel suo genere. è incredibile come in così poche pagine sia riuscito ad esprimere così tanto...è un poeta!

  • User Icon

    stefano

    03/09/2012 23:58:48

    Il libro narra di quando all'età di dieci anni.l'autore,un ragazzino introverso e grande lettore, per la prima volta scopre il significato di amore,il primo bacio con una ragazzina del Nord.Tutto si svolge sulle spiagge di Napoli,sua città natale. Erri racconta la sua Napoli,la sua famiglia,il suo Mondo.Una Napoli chiassosa,intrisa di profumi,gente di mare, pescatori .De Luca scrive molto bene e sa rendere tutto molto poetico,veramente bello,da leggere.Voto 5/5

  • User Icon

    Simone

    28/08/2012 11:44:56

    Immagini potenti si susseguono: un corpo che va rotto per farlo crescere, occhi aperti da pesce durante i baci, l'enigmistica sulla spiaggia, le zuffe tra ragazzi, i pescatori sul molo, i sapori dell'isola. Ma a colpire sono anche i sentimenti espressi: quello di un ragazzo che scopre l'amore attraverso la particolare visione del mondo di una piccola donna, quello di un figlio verso una madre confusa e vivace, quello di una moglie nei confronti di un marito da seguire o no lontano, in America. Bellissimo.

  • User Icon

    Adriana

    22/07/2012 11:09:21

    Una sorta di antipatia istintiva mi ha sempre tenuta alla larga dai racconti di De Luca. In questo mi ci sono imbattuta e l'ho letto al volo, tanto per togliermi il pensiero. L'antipatia è rimasta, ma devo ammettere che, nonostante l'improbabile saccenteria dei due bambini, l'incedere pseudo-poetico un po' ridicolo e l'esondante ego autobiografico, la storia mi è piaciuta ma per il momento non mi fa voglia di leggere altro.

  • User Icon

    rocco

    11/07/2012 14:47:08

    Inconfondibile lo stile, noti i temi, questo libro forse è un po' stanco, e la narrazione, a ratti farraginosa, ne risente.

  • User Icon

    Matteo

    04/07/2012 16:28:17

    Quando ho acquistato questo libro, non conoscevo niente di esso. Mi aveva colpito il titolo e volevo leggere un opera di Erri De Luca. Mi ha coinvolto dalle prime righe e ho finito di leggerlo in 3 giorni. Uno dei migliori libri che ho letto. Sentimentale

  • User Icon

    misseelisabethbennet

    27/06/2012 22:23:37

    ... la cosa che mi è piaciuta meno di questo capolavoro (al solito) di de Luca sono stati i feedback sulla sua vita passata tra guerra, lotte operaie e il suo presente... contrariamente a quanto si possa immaginare è il passato passato che ci interessa.. una vicenda che il personaggio vive all età di 10 anni e che lo segnerà per tutta la vita.. una " storia d'amore" con una "ragazzina" di cui il personaggio non ricorda neanche il nome ma che da il via alla scoperta del sentimento dell'amore e della giustizia. De luca come in tutti i suoi libri narra con immensa dolcezza.. parole giuste, momenti giusti... impossibile non apprezzarlo o immaginare...

  • User Icon

    Annalisa

    19/04/2012 19:23:32

    Racconto poetico di disarmante dolcezza. Erri De Luca non delude con la sua scrittura pregnante, con le sue frasi scolpite a cesello. Bello

  • User Icon

    cinzia

    07/04/2012 23:39:50

    Erri De Luca nella brevità e nella semplicità riesce a tracciare un ricordo nitido d'infanzia senza trascurare i dettagli come fosse un pittore assai preciso e senza sfumare i contorni, come se non fossero passati 50 anni. Il ricordo risulterebbe "romantico" se lo scrittore non sfrondasse l'enfasi raccontando senza rimpianto: il primo innamoramento, il primo bacio, narrati con una serie di connessioni al luogo e al tempo in cui essi avvengono e con una prospettiva analitica che si sposta nel tempo tra i pensieri adulti di chi racconta e sa cosa quell'esperienza ha lasciato, e la vita di un bimbo di 10 anni che tanto ha già scoperto e tanto ancora deve aspettarsi.La bellezza del godersi qualcosa senza necessariamente aspettarsi troppo. Frasi che si assaporano di testa e di pancia

  • User Icon

    Federica Cafasso

    10/02/2012 14:35:27

    Erri non si smentisce mai. Per me è un poeta. I suoi "piccoli libri" sono tutti dei tesori. L'amore per la nostra città trapela sempre in ogni suo scritto e questo mi riempie il cuore, a me che oramai non vivo più a Napoli. Mi piace Erri. Mi piacciono le sue storie (sempre), la sua prosa e la sua capacità di usare metafore bellissime (da appuntare per rileggerle ogni tanto) come questa: "Ancora adesso, nelle notti sdraiate all'aperto, sento il peso dell'aria nel respiro e un'agopuntura di stelle sulla pelle". Poesia per me.

  • User Icon

    Robertinho

    06/02/2012 10:42:54

    Mi è velocemente scivolato addosso - così come fà l'acqua sul corpo durante una doccia - senza lasciare in me tracce apparenti.

  • User Icon

    Silvia

    25/01/2012 15:03:49

    E' il primo libro di De Luca che leggo, e l'ho fatto in un'ora, forse meno. Mi ha catturato, poeticamente. Consigliato, davvero una bellissima storia.

Vedi tutte le 32 recensioni cliente
  • Erri De Luca Cover

    Diciottenne, vive in prima persona la stagione del '68 ed entra nel gruppo extraparlamentare Lotta Continua. Poi sceglie di esercitare diversi mestieri manuali in Africa, Francia, Italia: camionista, operaio, muratore. Studia da autodidatta l'ebraico e traduce alcuni libri della Bibbia. È opinionista de «il Manifesto».Ha pubblicato con Feltrinelli: Non ora, non qui (1989), Una nuvola come tappeto (1991), Aceto, arcobaleno (1992), In alto a sinistra (1994), Alzaia (1997), Tu, mio (1998), Tre cavalli (1999), Montedidio (2001), Il contrario di uno (2003), Mestieri all’aria aperta. Pastori e pescatori nell’Antico e nel Nuovo Testamento (con Gennaro Matino, 2004), Solo andata. Righe che vanno troppo spesso a capo (2005), In nome della madre (2006), Almeno 5 (con Gennaro... Approfondisci
Note legali