Traduttore: P. Zveteremich
Editore: Feltrinelli
Edizione: 35
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788807883767

68° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Classica (prima del 1945)

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Vincitore premio Bancarella 1958

Le vicende di un medico travolto dall'impatto della rivoluzione russa e dalla successiva vacuità spirituale in cui precipita il suo paese. Questo, in estrema sintesi, il contenuto di un romanzo che valse a Boris Pasternak il Nobel per la letteratura nel 1958 e l'ammirazione di critica e lettori.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 12,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sara

    22/12/2018 15:32:14

    Il romanzo è molto coinvolgente, uno dei testi imperdibili della letteratura russa. Consigliato

  • User Icon

    Elvira

    22/09/2018 22:09:52

    Gli autori russi sono la mia passione . Il dottor Zivago è un capolavoro assoluto dal punto stilistico e della trama. E’ una storia appassionante, travolgente, dove amore e storia si intrecciano, ambientato durante la Rivoluzione Russa. Il dottore e Lara sono simbolo di un amore che và oltre ogni cosa, al di là del bene e del male. Un amore assoluto. Lo adoro. Lo consiglio vivamente

  • User Icon

    AdrianaT.

    15/08/2018 07:43:35

    Assai saggio nelle riflessioni, a tratti suggestivo e rasserenante nei suoi momenti bucolici, e a tratti cupo e disperante nella guerra e nella miseria rivoluzionaria - anche se il finale è stato cambiato - non ha scalfito di una virgola il ricordo che del film avevo fin da bambina: le grandi botte del ferro da stiro di Lara e la turbo-slitta nella steppa gelata e raggelante. C'è una bella tensione fra i due che "non sperano però si stan cercando"; leggera e delicata la loro danza di avvicinamento e mi è piaciuto come la storia d'amore è stata resa e discretamente inserita in quel ribollire di eventi storici estremi e asperità delle vite. Una bella storia scritta bene.

  • User Icon

    Elias81

    18/04/2017 22:37:26

    Indubbiamente un capolavoro, non dei più digeribili però; ho trovato la lettura piuttosto stancante, forse anche per via della traduzione e dei caratteri davvero minuti, i personaggi sono davvero tanti e si fa fatica a memorizzare i vari nomi russi e i loro diminutivi al punto che spesso non si capisce di chi si sta parlando anche se il personaggio è già apparso in precedenza. La storia è molto triste, una tragedia direi e nel complesso lo consiglio anche se ci vuole un pò di pazienza a meno di non amare il genere.

  • User Icon

    maurizio

    01/10/2015 20:43:14

    Onestamente non posso gridare al capolavoro. Mi aspettavo qualcosa di più. Avevo mitizzato la figura del Dottor Zivago, leggendo il libro sono rimasto un po' deluso. Piccola considerazione: nella mia edizione all'inizio ci sono due pagine in cui sono elencati tutti o perlomeno gran parte dei personaggi del romanzo. Anche se ogni tanto vi perdete nella miriade di nomi cercate di fare uno sforzo di memoria ed EVITATE assolutamente di leggere quelle pagine perchè ci sono degli spoiler clamorosi.

  • User Icon

    nobile

    24/04/2014 12:14:12

    prima considerazione: l'edizione tascabile di Feltrinelli usa caratteri troppo piccoli e dunque per questo si fa più fatica a leggerlo. seconda considerazione: è un formidabile sonnifero; consigliato a tutti quelli che hanno difficoltà ad addormentarsi: leggere qualche pagina la sera è una mano santa, mi sono fatto i migliori sonni. Terza considerazione:il libro scorre calmo, languido come un battello sul corso del Danubio che ti coccola con la sua bonaccia. Quarta Considerazione: nell'opera si ritrovano echi di Cechov nelle descrizioni, forse qualcosa di Dostoevskij de I Demoni, ma non trovo nulla della sontuosità di Tolstoij

  • User Icon

    manuela

    06/03/2014 10:23:53

    Ho letto questo libro quando avevo vent'anni ma lo rileggerei altre 1000 volte! vale la pena soprattutto perché ci richiama alla mente le atmosfere della Russia dell'epoca.

  • User Icon

    neve

    06/01/2008 19:14:56

    Bellissimo! Una grande storia d'amore, cui non si può rinunciare.

  • User Icon

    Luciano

    17/12/2007 08:41:27

    Decisamente un capolavoro.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione