Le stanze buie - Francesca Diotallevi - copertina

Le stanze buie

Francesca Diotallevi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Collana: Romanzi Mursia
Anno edizione: 2013
Pagine: 400 p., Brossura
  • EAN: 9788842552772
Salvato in 41 liste dei desideri

€ 22,00

Venduto e spedito da Libreria Novissima Snc

Solo una copia disponibile

+ 5,00 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Torino 1864. Un impeccabile maggiordomo di città viene catapultato nelle Langhe: per volere testamentario di un lontano zio, suo protettore, dovrà occuparsi della servitù nella villa dei conti Flores. Il protagonista si scontra così con il mondo provinciale, completamente diverso da quello dorato e sfavillante dell'alta società torinese, e con le abitudini dei nuovi padroni e dei loro dipendenti. Nella casa ci sono un conte burbero, una donna eccentrica e anti-conformista, ma anche sola e infelice, un cameriere dalla doppia faccia e una vecchia che sa molte cose, ma soprattutto c'è una stanza chiusa da anni nella quale non si può assolutamente entrare. A partire da questo e da altri misteri il maggiordomo si troverà, suo malgrado, a scavare nel passato della famiglia per scoprire segreti inconfessati celati da molto tempo e destinati a cambiare per sempre la sua vita.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,7
di 5
Totale 10
5
7
4
3
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Rita

    25/04/2020 19:25:24

    Mi ha molto emozionato. Inizia un po' lentamente, poi da metà in poi esplode. Il romanzo contiene una bellissima storia d'amore. La Diotallevi sceglie le parole con precisione chirurgica.

  • User Icon

    Roberta

    23/03/2020 09:05:46

    Primo racconto che leggo della Diotallevi e mi e' piaciuto molto.Il libro (ambientato tra la metà dell'Ottocento e l'inizio del Novecento) parla di Vittorio Fubini un maggiordomo impeccabile che a causa del testamento dello zio è costretto a lasciare il suo lavoro a Torino per trasferirsi a Villa Flores, nei pressi di Neive. Appena arrivato capisce subito che nella villa ci sono dei segreti e da questo momento la storia assume i contorni del libro giallo. Mi sono piaciuti i tanti colpi di scena che svelano quanto siano intricate le vicende della famiglia Flores. L'autrice e' stata brava a descrivere intimamente i personaggi e oltre a Vittorio mi e' piaciuta tanto Lucilla, la sfortunata moglie del padrone di casa, per la sua voglia di liberta' e di indipendenza.

  • User Icon

    Erika

    08/12/2019 09:32:18

    Ho acquistato il libro dopo aver letto le molte recensioni positive. La storia è intrigante e le pagine si divorano una dietro l'altra, desiderando sapere come andrà a finire, sebbene il romanzo sia a tratti molto lento. Il finale è molto commovente. 4 stelle pienamente meritate

  • User Icon

    Annamaria

    21/09/2019 14:50:03

    Dal mio blog, La Tana di una Bookover: Raramente nella mia vita da lettrice mi era capitato di leggere un romanzo d'esordio scritto così bene. Che Francesca Diotallevi avesse una bellissima penna lo sapevo già, ma non mi aspettavo di trovare uno stile così maturo già nel suo primo romanzo. Uno stile ricco, pieno ma mai eccessivo, capace di descrivere meravigliosamente luoghi e persone, ma soprattutto le dinamiche, le situazioni, le emozioni talmente bene da farle entrare sottopelle. La trama di questo romanzo è molto più complessa di quello che appare all'inizio e nel finale rivela tutto il suo intreccio, costruito ad arte. Ho apprezzato molto il ritmo della narrazione, che si conforma perfettamente alla trama, senza che i dettagli siano offuscati. È impossibile non apprezzare il protagonista della storia, Vittorio Fubini, un uomo che si presenta come preciso, puntuale, rigido, tutt'uno con il suo lavoro. Nel corso del racconto, invece, lui per primo si scopre diverso, finalmente capace di separare il suo lavoro dalla sua personalità ma sopratutto capace di provare sentimenti veri e profondi dopo anni in cui il suo cuore si era inaridito. Ma la prova del nove per la Diotallevi sono i personaggi secondari, che trovano tutti un ruolo ben preciso nel romanzo e nelle dinamiche che ne muovono la trama. Lucilla, triste e bellissima, ma anche la piccola Nora. che si fa amare sin da subito, per finire con Amedeo, un uomo che profondamente infelice e crudele. Le stanze buie è uno di quei romanzi che vi consiglio di leggere dal più profondo del mio cuore. È vero, il prezzo, unito al fatto che il romanzo non sia disponibile inversione digitale potrebbe frenarvi ma davvero, vale la pena di leggerlo.

  • User Icon

    Miri

    31/12/2018 18:38:34

    Solo una parola: meraviglioso! Mistero, emozione, amore, promesse... una scrittura che rapisce e personaggi stupendi. Da leggere!!

  • User Icon

    Elena

    22/09/2018 11:47:36

    Francesca Diotallevi è una delle giovani scrittrici italiane secondo me più promettenti; ci fa appassionare alla storia di Vittorio in quelle stanze buie che raccontano una storia d'amore misteriosa e mai banale. Da leggere assolutamente!!!

  • User Icon

    Il signor Roviper

    14/09/2016 11:56:51

    Ciò che colpisce di questo libro è la "freschezza" delle parole, delle frasi, delle espressioni, dettata forse dalla giovane età dell'autrice. Mi sono sentito molto vicino al signor Fubini, ho vissuto con lui il suo trasferimento nella villa dei conti Flores, ho camminato per le stanze percorse da lui, ho scoperto con lui gli inquietanti segreti della villa... Insomma, il processo di immedesimazione nel protagonista è riuscito benissimo e il romanzo, di per sè, è veramente molto avvincente!

  • User Icon

    Enrichetta

    04/09/2016 16:59:20

    voglio dire ai lettori solo una parola FANTASTICO!!! da leggere assolutamente.

  • User Icon

    CatLina

    08/11/2013 22:51:14

    "L'Amore vince su tutto". Questa e' la colonna portante dell'intero romanzo. L'Amore che vince il dolore, la disperazione, che supera la morte e dà speranza per una nuova vita. Questa non è solo una storia di misteri e fantasmi, come un giallo ben ideato, ma è soprattutto una storia di persone e di sentimenti. Perchè i sentimenti Veri esistono ancora. La vicenda parte piano, con un protagonista che all'inizio quasi infastidisce. Poi cresce, i segreti aumentano, i nuovi incontri portano vivacità, la curiosità ti prende e quel protagonista pian piano lo comprendi e lo fai tuo, finchè non riesci più a staccarti dalle pagine. Sono poche le storie che arrivano dritte al Cuore... e questa è una di queste.

  • User Icon

    Susi

    27/10/2013 11:11:34

    Vittorio Fubini è un uomo freddo e razionale, eccelle nel suo lavoro grazie al suo essere metodico e preciso; la sua fedeltà al padrone è assoluta e dirige con pugno di ferro gli altri dipendenti dei quali non tollera il minimo errore. Vittorio vive nella scintillante Torino, capitale d'Italia, città in fermento dotata di una grandissima vitalità. Immaginate quindi il suo sgomento, l'infelicità e sì, la rabbia ben celata che prova quando lo zio, colui che l'ha mantenuto e aiutato la sua ascesa lavorativa, gli impone tramite testamento di andare nelle Langhe, in campagna, a servire i conti Flores. Immaginate il disappunto nel conosccere la padrona, Lucilla Flores, che viene metodicamente meno ai suoi doveri di consorte, non affiancando il marito durante le cene e prendendosi cura della figlioletta senza l'ausilio di un'istitutrice. E poi... e poi quella casa, quella grande magione di campagna piena di sussurri e misteriosi fenomeni... Ma Vittorio della razionalità e delle regole ha fatto la sua armatura e nè un'eccentrica padrona, nè quell'inquietante casa riusciranno a scalfirla... oppure no? Un libro davvero ottimo, uscito dalla mente di una giovane autrice, dove momenti di pura suspance e di tragedia imminente vengono mescolati con sapienza ad altri commoventi ed intensi. Un libro che rimarrà a lungo nel cuore e nella testa, grazie a personaggi molto vividi e intreggi gestiti con maestria. Assolutamente consigliato!

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Francesca Diotallevi Cover

    Francesca Diotallevi (Milano 1985), laureata in Scienze dei Beni Culturali, è autrice di romanzi. Tra i suoi libri ricordiamo Le stanze buie (Ugo Mursia Editore 2013), Amedeo, je t’aime (Mondadori Electa 2015), Dentro soffia il vento (Neri Pozza 2016), e il racconto pubblicato in e-book Le Grand Diable, prequel di Dentro soffia il vento. Nel 2018 ha pubblicato, sempre con Neri Pozza, Dai tuoi occhi solamente. Approfondisci
Note legali